Articoli

Settimana crudista: a settembre fornelli spenti sul Monte Rosa

Se amate esplorare i diversi universi e stili di vita che ruotano attorno al cibo, amate la montagna e l’idea di una vacanza alternativa vi alletta, vi segnaliamo la “Settimana crudista” che si terrà in Val d’Aosta dall’8 al 14 settembre presso il Romantik Hotel Jolanda Sport di Gressoney La Trinitè.

Un’idea per esplorare i segreti del mondo del crudismo, un modello di alimentazione per il quale si sceglie di consumare prodotti, generalmente di origine biologica, non lavorati e soprattutto non cotti perché secondo i sostenitori di questo regime alimentare la cottura altererebbe le proprietà degli alimenti privandoli in gran parte delle vitamine e i sali minerali che li caratterizzano.

La particolarità dell’iniziativa con vista sul Monte Rosa è l’unione tra vacanza in montagna e corso di cucina; il programma prevede infatti mattinate di passeggiate e relax tra gli splendidi paesaggi della zona per poi nel pomeriggio (non) mettersi ai fornelli per il corso di cucina crudista. A condurre le lezioni sarà una professionista del campo: Laura Cuccato, che insegnerà agli ospiti a realizzare ricette nuove ed esclusive, rispettando i principi della “filosofia” crudista. A cena infine, si potrà godere dei sapori e dei frutti del lavoro pomeridiano.

È possibile partecipare al solo corso di cucina o scegliere il pacchetto che comprende anche il soggiorno in hotel, di certo un’idea originale e curiosa per le ultime vacanze d’estate.

Seguici su facebook, twitter, pinterest

Vacanze ecologiche

In questo mondo governato dalla massa e dallo sfruttamento delle risorse, si sta facendo strada una nuova tendenza: la sostenibilità. Vivere una vita sostenibile nel rispetto del territorio e della natura, queste sono le fondamenta su cui si erge un nuovo tipo di turismo, l’ecoturismo o turismo verde. Si tratta di un’esperienza diversa, di un modo di viaggiare più rispettoso sia nei confronti della natura, sia nei confronti delle culture del posto, che riduce al minimo l’impatto negativo sull’ambiente e offre al turista singolo, alle famiglie e ai bambini delle attività che portano alla scoperta della natura e delle innumerevoli risorse del territorio.

Non è difficile prendersi un’ecovacanza

La vacanza in campeggio ne è un esempio e molti sono i campeggi che gestiscono le proprie strutture prestando attenzione alla sostenibilità; installazione di pannelli solari per l’acqua calda, accorgimenti a risparmio energetico per l’illuminazione e l’impianto idrico, raccolta differenziata e uso di prodotti biologici sono in vigore in molte strutture di camping. Numerosi sono anche gli alberghi che adottano tecnologie per il risparmio energetico e idrico, la Legambiente, nel proprio sito internet www.legambienteturismo.it ne mette a disposizione un elenco, e sta diventando una realtà anche l’ecoristorazione, che ha fra le proprie priorità anche l’uso di prodotti a “chilometro zero” o provenienti da agricoltura biologica.

Cicloturismo

Altra alternativa “green” è il cicloturismo, che ha come mezzo di trasporto principale la bicicletta o una combinazione fra bicicletta e mezzi pubblici e si basa su percorsi di interesse naturalistico e prevede una serie di servizi, tra cui gli hotel, ad esso collegati. Si veda per esempio il sito www.cicloturismo.com, che propone tutta una serie di attività e offerte sul tema. Una proposta sostenibile e perfetta per la forma fisica.

Trekking

Da non dimenticare è anche il trekking, che permette agli amanti della natura di portare al massimo il concetto di sostenibilità, usando come unico mezzo di trasporto i propri piedi. Con il trekking si possono esplorare aree e sentieri difficilmente percorribili con i normali mezzi di trasporto e si può mantenersi in forma allo stesso tempo. Nel sito www.trekkingitalia.org si possono trovare diverse proposte per diverse aree d’Italia con l’indicazione del grado di difficoltà del percorso.

Mare

Infine, per gli avventurieri del mare, il turismo sostenibile si può fare anche in barca a vela. Si organizzano crociere, ma anche weekend a vela; esperienze all’insegna del contatto con il mare nel totale rispetto dell’ambiente, come quelle offerte da www.mediterraneasailing.it.

Veg-strutture

E i vegetariani? Molte strutture alberghiere e attività di ristorazione mettono a disposizione un menù vegetariano, ma cominciano a farsi strada anche gli hotel “vegetariani”. In Italia l’offerta è ancora limitata, ma nel resto del mondo le attività di questo tipo non sono poche. Il sito www.veggie-hotels.com ci porta alla scoperta del mondo degli hotel “vegetariani” di tutto il mondo.

Le opportunità per chi ama scoprire il mondo e tutelarlo allo stesso tempo sono molteplici e crescono di giorno in giorno. L’ecoturismo è una scelta che tutti noi possiamo fare al momento di programmare le nostre vacanze. Quest’estate cominciate anche voi a viaggiare responsabilmente, diventate eco turisti!

Seguici su facebook, twitter, pinterest.