Articoli

Alimentazione post abbuffata: che cibi mangiare per rimediare ai giorni di festa!

Natale e l’ultimo dell’anno sono stati occasione di pranzi, cene e cenoni a cui di certo, nessuno in questo periodo, osa rinunciare. Durante le feste è normale provare quella sensazione di gonfiore e pesantezza causato dalla grande quantità di cibo che assumiamo e dall’apporto altamente calorico che in essi è contenuto. Ecco allora i cibi prediletti per chi non rinuncia vuole ritornare in forma e salute dopo una gran mangiata sotto le feste.

Tanta verdura, pochi carboidrati

Nei giorni seguenti alle abbuffate sono vietati i carboidrati e gli amidi, richiedono molto tempo per la loro assimilazione, è quindi preferibile evitarli. È invece consigliabile mangiare molta verdura, soprattutto quella a FOGLIA VERDE SCURO, tipica della stagione invernale, che ha proprietà depurative e toniche. Ottimi figli di questa grande famiglia sono la CICORIA e gli SPINACI. La cicoria, ricca di fibre e di acqua, contiene solamente 18 kcal per 100 gr, ha inoltre una forte proprietà digestiva e con i suoi nutrienti abbassa i livelli di zuccheri nel sangue ed aiuta i reni ad espellere le impurità.Gli spinaci, che sono ricchi di ferro, di vitamina A, B e C, acido folico ed ha un’alta concentrazione di minerali, sono da sempre utilizzati come un lassativo naturale che favorisce quindi la depurazione dell’organismo dalla pesantezza dei pranzi e delle cene.

Il finocchio, l’alleato della depurazione

Passando poi ad altre verdure che aiutano il nostro organismo a digerire e depurarci, su tutte regna il FINOCCHIO, con le sue proprietà sgonfianti e digestive, contiene solamente 9 kcal per 100 gr, la grande concentrazione di acqua e di potassio creano un forte effetto diuretico e disintossicante, inoltre contiene diverse fibre che regalano, a chi lo mangia, un senso di sazietà che aiuta quindi a consumarne una minor quantità pur sentendosi lo stomaco pieno.

Frutta per ritornare in forma

Immancabile in una dieta leggera e depurativa è la frutta, ma i frutti che meglio riescono a svolgere questo compito di depurazione sono, senza ombra di dubbio, MELE, ARANCE, KIWI e ANANAS. Le mele, oltre ad essere il frutto più antico del mondo, si trovano durante tutto l’anno in diverse varietà, hanno un alto potere antiossidante, sono fatte per circa l’ 85% di acqua ed aiutano il nostro sistema immunitario grazie all’alto numero di sali minerali che contengono, come fosforo, calcio, magnesio e vitamine A, B, PP, D ed E, quest’ultime, se le mele vengono mangiate con la buccia. Questi deliziosi frutti hanno proprietà depurative, rinfrescanti e tonificanti.
Le arance, fatte per circa l’80-90% di acqua, sono il frutto per eccellenza della vitamina C, ma contengono anche vitamina B e P ed altri Sali minerali, hanno un forte potere antiossidante e contengono solamente 40 kcal per 100 gr. I kiwi sono, in realtà, ancora più ricchi di vitamina C degli agrumi, ma sono più che altro conosciuti per le loro proprietà di regolazione dell’intestine e per la loro capacità di regolare la funzionalità cardiaca e la pressione arteriosa. L’ananas, il famoso frutto “brucia grassi”, possiede tutte le proprietà che aiutano il nostro organismo dopo una grande mangiata poiché contiene la bromelina: una sostanza che permette la scissione delle proteine, ha inoltre un gran potere disintossicante ed un’alta digeribilità.

Acqua, tè e tisane: la salute vien bevendo

Oltre a questi cibi bisogna poi bere molta ACQUA e TISANE, magari dei cibi sopra descritti, che, anche se disidratati, mantengono comunque diverse proprietà che possono aiutare l’organismo. Ottimo è il TÈ VERDE, dall’ormai risaputa proprietà antiossidante che mantiene giovani e belli.

Ecco quindi i cibi che non devono mancare sulle nostre tavole nei giorni seguenti alle feste, infatti digiunare o saltare i pasti è il modo più sbagliato per cercare di riprendersi dopo queste grandi, inevitabili, abbuffate.

Seguici su facebook, twitter, pinterest

Grandi benefici, piccolo rimedio: i semi di Chia

Ci sono dei tesori nascosti e i semi di Chia sono fra questi. L’avevano scoperto già i primi abitanti del Messico quasi tre secoli prima di Cristo e lo sapevano i Maya che li consideravano indispensabili, venivano anche usati per pagare tributi agli Aztechi. Magari non li possiamo usare come moneta di scambio, ma di certo anche noi dobbiamo riconoscere le loro eccezionali proprietà nutrizionali e i loro benefici effetti sulla nostra salute.

  • Sono fonte vegetale di acidi grassi essenziali omega3, fondamentali nella nostra dieta poiché favoriscono il buon funzionamento del nostro cervello e l’assorbimento delle vitamine.
  • Racchiudono il 25% del fabbisogno quotidiano di fibre in una porzione (bastano due cucchiai da tavola nei cereali al mattino!).
  • Ti fanno sentire sazio, perché sono ricchi di fibra solubile. Rallentano il processo di trasformazione dei carboidrati in zuccheri, in questo modo il senso di sazietà dura più a lungo. (Per avere un’idea di come agiscono, provate a metterli in acqua e lasciarli riposare per 30 minuti, si formerà una specie di gel.)
  • Costituiscono una scorta di proteine, che sono, infatti, il 23% delle calorie apportate dei semi di chia.
  • Hanno una scadenza lunghissima; possono rimanere sulla nostra dispensa per anni senza perdere gusto e anche i loro valori nutrizionali rimangono invariati. Questo potere speciale è dovuto alla presenza di antiossidanti naturali. Sono quindi molto più comodi da conservare rispetto al pesce o alle alghe, altre fonti di acidi grassi omega-3.
  • Sono amici della natura perché non hanno bisogno di essere trattati con pesticidi mentre crescono, gli acidi grassi omega-3 di cui sono ricchi agiscono come potente arma antiparassiti.

Sembra dunque che in un piccolo seme siano racchiuse molteplici soluzioni ai nostri problemi. Facciamo tutti scorta di semi di chia! Non dobbiamo nemmeno preoccuparci della scadenza!

Seguici su facebook, twitter, pinterest

Scrub al caffè contro la cellulite!

Riusiamo i fondi di caffè invece di buttarli preparando uno scrub al caffè contro la cellulite! Anche se vogliono convincerci del contrario la cellulite non è una malattia ma un comune inestetismo della pelle causato da diversi fattori come la poca attività fisica, la ritenzione idrica, una cattiva circolazione o problemi di sovrappeso. Ce l’ha il 90% delle donne, di tutte le età, VIP, sante o comune mortali come me! Il mercato della cosmesi offre una gran varietà di prodotti, a prezzi non proprio bassissimi, per risolvere il problema. Io ve ne propongo uno fai da te che sto testando su me  stessa, molto economico, naturale e facile da preparare! Si fa con i fondi di caffè dato che la caffeina è nota per le sue proprietà toniche e anche come diuretico naturale. Questa sostanza contenuta in caffè, té o nel mate, migliora l’aspetto della cellulite, aumentando il flusso sanguigno ed eliminando il liquido contenuto nelle cellule della pelle che provoca gli inestetismi cutanei.

Dosi per 1 applicazione:

  • 2 fondi di caffè (moka da 3)
  • 5 cucchiai da minestra di olio EVO

Fondi di caffè e olio

Mescolate bene il tutto è applicatelo per 5-10 minuti sfregando bene sulle zone interessate. Il caffè avrà anche un’azione esfoliante mentre l’olio d’oliva vi lascerà una pelle morbida e vellutata. Per avere risultati visibili nel giro di un mese si consigliano 2-3 applicazioni la settimana.

Scrub ai fondi di caffè e olio

Seguici su facebook, twitter, pinterest

Frutta e verdura per un’abbronzatura perfetta

L’estate si avvicina e con essa la voglia di vacanze e l’aspirazione per molti di sfoggiare un’abbronzatura perfetta. Stesi in riva al mare, baciati dal caldo sole estivo, però, non dobbiamo dimenticare la salute nostra, ma soprattutto la salute della nostra pelle. Ecco un po’ di trucchi, o meglio quali sono i migliori alimenti, per una tintarella da 10 e lode.

Frutta e verdura per una pelle dorata

Il segreto del successo è giocare d’anticipo. Il colore ambrato che assume la nostra pelle è dovuto a un pigmento presente nella nostra pelle, la melanina. Assumendo cibi ricchi di vitamina A favoriamo la produzione di questo pigmento e quindi incrementiamo le nostre possibilità di poter raggiungere il nostro scopo. Inoltre, la vitamina A è utile per difendersi dal caldo, rinforzare il fisico ed è di beneficio alla vista. Dove la troviamo? Nella frutta, come albicocca, melone, pesca e anguria, e in ortaggi, come carote, spinaci, cavolo, cicoria, pomodoro, prezzemolo, lattuga, sedano e radicchio soprattutto se crudi o poco cotti. In generale, il colore giallo-arancione nei vegetali è testimonianza di un buon livello di vitamina A.

Il betacarotene: il numero uno contro l’invecchiamento della pelle

Anche sotto l’ombrellone è utile continuare questo trattamento “vitaminico”. Per proteggere la pelle dall’invecchiamento provocato dai raggi del sole è fondamentale l’assunzione del betacarotene, contenuto in alimenti come: carote, asparagi, albicocche, ciliegie, anguria, fragole, lamponi, lattuga, papaia, melone, peperoni e molti altri.

Il super potere antiossidante della vitamina E:

Non possiamo dimenticare la vitamina E, potente antiossidante, utile per la prevenzione della formazione dei radicali liberi; presente in broccoli, anacardi, nocciole, mandorle, ma anche nell’olio di arachidi e nell’olio d’oliva. Proprietà antiossidanti ha anche il selenio, presente nella crusca, nelle cipolle, nei pomodori.

Una buona idratazione:

Ma non è tutto, una particolare attenzione all’idratazione, un’esposizione graduale (soprattutto raccomandata alle carnagioni chiare e delicate) e un adeguato uso di creme protettive per non sottoporre la pelle a uno stress eccessivo, sono altri aspetti da non sottovalutare per un’abbronzatura perfetta.

Rimedi contro le scottature:

E se mi scotto? Anche in questo caso il mondo vegetale ha una sua risposta. Oltre all’aloe vera, nota per le sue proprietà cicatrizzanti; anche il pomodoro o il succo delle fragole possono dare sollievo alla pelle arrossata a causa di un’eccessiva esposizione solare. Per l’arrossamento del viso invece provate una maschera alla carota e miele, facile e veloca da preparare a casa vostra!

Seguici su facebook, twitter, pinterest.