Recipes

Burger di edamame

Burger di edamame con pane nero

Burger di edamame e pane nero

Avevate mai pensato di preparare dei burger di edamame, completamente vegetali, proteici e supersaporiti?
E magari di farvi da soli i panini in cui metterli, con una buona salsa di avocado e dell’insalatina fresca?
Ecco, oggi vi insegno come fare!

Burger di edamame e alghe

Questi burger di edamame, sono completamente vegetali e all’interno hanno anche un mix di alghe dell’atlantico che li insaporisce ulteriormente. Come legante ho utilizzato il fiocco di patata che è ottimo per gli impasti salati senza glutine come questo.

Di seguito trovate il video tutorial!

Burger di edamame senza glutine

Questi burger vegan di edamame sono completamente senza glutine, e se voleste mangiarli senza il panino potrebbero tranquillamente essere assaporati con qualche salsa, abbinati affianco ad una polenta.

Panini neri per burger

Ho voluto fare il pane in casa e creare un po’ di contrasto con un pane nero al carbone vegetale e sesamo.
Il pane che vi propongo è davvero buonissimo e con la macchina del pane Panasonic vi verrà estremamente facile prepararlo!

La strumentazione utilizzata

Per ottenere una pane nero con lievito madre così morbido ho utilizzato i piccoli elettrodomestici Panasonic, miei grandi alleati in cucina!
Per incordare alla perfezione l’impasto del pane senza alcuna fatica ho utilizzato la macchina del pane Panasonic SD-ZX2522 che a differenza di una planetaria, non solo incorda e lievita perfettamente ma senza sporcare mi consente di personalizzare le lavorazioni grazie ai suoi 37 programmi (20 per cottura pane e torte, 15 per impasti anche per farine senza glutine). Basta scegliere quello più adatto alle nostre esigenze e lasciarla lavorare.
Per cuocerlo ho utilizzato il forno combinato Panasonic NN-CS894S in modalità mista vapore e convezione, per un risultato gonfio e morbido.
Per frullare i burger ho utilizzato il frullatore ad immersione Panasonic MX-S401: con le sue 4 lame giapponesi frullo qualsiasi ingrediente ottenendo sempre la consistenza perfetta!

preparare un pane alternativo? Un pane di patate viola e lievito madre! Ecco l'idea!!

Pane di patate viola e lievito madre

Pane di patate viola con lievito madre

Questa ricetta del pane mi è stata ispirata seguendo delle panificatrici incallite su instagram, perlopiù coreane, che sfornano dei pani fantastici, alcuni dei quali sono color VIOLA!!!
Così mi sono un po’ fissato e ho voluto replicare usando le patate vitelotte, quelle patate viola di dimensione non troppo grande, ottime anche per creme o per fare delle chips fenomenali!

A parte le patate, il pane di patate viola che vi propongo oggi è interamente a lievito madre in forma liquida (licoli), rinfrescato una volta in frigorifero.

Pane di patate viola: come fare?

La tecnica che ho usato per ottenerlo è la seguente:
– usare il forno a vapore per cuocere le patate
– usare il frullatore ad immersione per frullare le patate
– usare la macchina del pane per impastare il pane
– usare le mani per le pieghe di rinforzo
– usare il forno combinato vapore+convezione per la cottura del pane

Il risultato? Giudicatelo voi stessi 😉

Nel caso non abbiate voglia di di seguire tutto il processo manuale, potete scegliere il programma n.11 della macchina del pane per ottenere un pane viola in cassetta, come in questa ricetta del pane in cassetta con lievito madre.

La strumentazione utilizzata

Per ottenere una pane di patate viola con lievito madre così alveolato ho utilizzato i piccoli elettrodomestici Panasonic, miei grandi alleati in cucina!
Per cuocere le patate ho utilizzato il forno combinato Panasonic NN-CS894S in modalità vapore, per una cottura uniforme e senza perdita dei nutrienti.
Per frullare le patate viola ho utilizzato il frullatore ad immersione Panasonic MX-S401: con le sue 4 lame giapponesi frullo qualsiasi ingrediente ottenendo sempre la consistenza perfetta!
Per incordare alla perfezione l’impasto del pane ho utilizzato la macchina del pane Panasonic SD-ZX2522 che a differenza di una planetaria, non solo incorda perfettamente ma senza sporcare mi consente di personalizzare le lavorazioni grazie ai suoi 37 programmi (20 per cottura pane e torte, 15 per impasti anche per farine senza glutine). Basta scegliere quello più adatto alle nostre esigenze e lasciarla lavorare.
Per infornare il pane viola ho utilizzato il forno combinato Panasonic NN-CS894S in modalità combinata vapore+convezione. Con questo forno ottengo una cottura perfetta al cuore e una crosta croccantissima!

Ecco come preparare il pane in cassetta con lievito madre e la macchina del pane

Pane in cassetta con lievito madre

Pane rustico in cassetta con lievito madre

La ricetta che vi preparo oggi è uno dei miei doveri quotidiani: fare il pane! Usando la macchina del pane, preparo spesso il pane in cassetta però con lievito madre e farine scelte.
In pochi passaggi vi insegnerò come fare per ottenere un perfetto pane, morbido, alveolato e fragrante!

Ecco la video ricetta!

Pane in cassetta con la macchina del pane

Avrete visto che mi diverto a preparare pani fatti a mano, con iper idratazione, lievito madre, pieghe di rinforzo e tante altre complicazioni che piacciono tanto a chi adora fare pane. Ma non sempre c’è il tempo per tutta la trafila di procedure e attese che sono richieste per ottenere il tipico pane rustico tondo.
La soluzione veramente geniale è usare la macchina del pane con un paio di accorgimenti per rendere il vostro pane in cassetta più “gourmet”.
Le cose che vi consiglio per un pane perfetto e particolare sono:
– create un mix di farine interessante, non solo farina bianca o farina di un unico tipo (io uso una farina tipo 1 o 2 di base, una farina di grano duro, un pochino di manitoba per dare più forza all’impasto e farlo crescere di più e un po’ di farina aromatica tipo grani antichi siciliani): avete libera scelta nel mix di farine!
– usate lievito madre vivo e almeno al primo rinfresco: questo vi darà una complessità aromatica ben differente dal semplice lievito di birra.
– attenti a mettere il sale dopo che il lievito avrà legato con la farina: questo preserva le cellule di lievito dal morire a causa dell’azione igroscopica del sale.
– prima che la macchina inizi la cottura, praticate un’incisione sull’impasto: questa incisione è una valvola di sfogo che serve alla massa fermentata interna alla pagnotta di “fiorire” verso l’alto durante la cottura e di esprimere tutto il volume del pane.

Se avrete queste piccole accortezze, anche un semplicissimo pane fatto con la macchina del pane sarà spettacolare!

Rinfresco, autolisi, incordatura… tutto senza fatica

Partendo dal rinfresco vi consiglio di leggere questo mio articolo in cui ne parlo. Ad ogni modo potete regolarvi secondo questo schema:
100% di lievito madre: 100% di farina: 50% acqua
Mescolate bene e lasciate raddoppiare a temperatura ambiente. Ci vorranno circa 4 ore.

Quando si fa il pane poi ci sono mille procedimenti da applicare per ottenere un pane che non sia “di cartone”, cosa molto complessa.
Con la macchina del pane invece potete lasciar fare a lei: la macchina del pane Panasonic mi da la possibilità di scegliere programmi appositi in base al tipo di impasto che voglio produrre.
Nel mio caso il programma per pane rustico a lievitazione naturale, dopo aver leggermente mescolato le farine al lievito e acqua, le lascia riposare il tempo necessario perché avvenga l’autolisi, un processo enzimatico in cui le farine si idratano completamente, il glutine si rilassa e gli amidi vengono in parte convertiti in zuccheri.
Finito questo processo, basterà aggiungere il sale e lasciare lavorare la macchina: se proprio non riuscite a resistere, aprite la macchina e guardate come lavora, vi accorgerete che incorda l’impasto perfettamente!!! Tutto senza sporcare o far fatica!

Strumentazione utilizzata

Per questa ricetta ho utilizzato la macchina del pane Panasonic SD-ZX2522 che con i suoi 37 differenti programmi cuoce alla perfezione moltissimi tipi di impasti e può essere usata anche solamente come impastatrice!

ricetta pane con lievito madre al farro e semi

Pane con lievito madre al farro e semi

Ricetta del pane con lievito madre al farro e semi

Il profumo di pane non manca mai in questa casa. Ci sono contenitori di lievito madre ovunque, fuori e dentro al frigo e tante farine che aspettano solo di essere abbinate e impastate.
Per noi, il pane più buono, è il pane con lievito madre, fatto in casa, impastato con le mani e la passione che ci spinge a farlo da noi, con amore e tanta attenzione.
Per questa ricetta abbiamo scelto una combinazione di ingredienti che ci ricorda i nostri viaggi in Slovenia e Austria. La farina di farro e i semi di lino, zucca e girasole danno al pane il sapore delle giornate di sole tra i monti, alle cene in campeggio o ai picnic in riva al mare.

Preparare il pane con lievito madre fatto in casa

Tra i più grandi piaceri culinari che possiamo sperimentare in questa vita, c’è sicuramente quello di vedere lievitare una pagnotta e sfornare un pane con una crosta croccante e un cuore leggero ma gustoso.
Il lievito madre non solo garantisce una bella lievitazione ma dona al pane un sapore davvero unico, concreto, autentico.
Se siete alle prime armi e volete sapere qualcosa in più sulla preparazione del pane fatto in casa, vi consiglio di leggere anche l’articolo su che cos’è il lievito madre e come rinfrescare il lievito madre.

Un pane casereccio al farro da gustare in ogni momento della giornata

La farina di farro e i semi rendono questo pane così gustoso e dalla consistenza così interessante da poter essere gustato in tantissimi modi. Da quando l’abbiamo preparato è stato il nostro pane per la colazione con marmellata di albicocche e mirtilli. A cena lo abbiamo preparato sottoforma di crostini (spadellati con olio e rosmarino) per accompagnare le nostre zuppe e vellutate. Spalmato con un filo di tahina è anche un’ottima merenda di metà pomeriggio per tutta la famiglia.

Gli ingredienti di questa ricetta ci sono stati gentilmente offerti da AnywayBio, un e commerce ricco di prodotti ottimi come quelli usati per questo pane.