Articoli

Corso di cucina vegana di Natale in zona Venezia – Novembre 2014

ATTENZIONE! TUTTO ESAURITO PER LE DATE DEL 19-26 NOV / 03-10 DIC

I NUOVI ISCRITTI ANDRANNO AL GIOCVEDI’ 20-27 NOV / 04-11 DIC ALL’OSTERIA ALLA PIERINA – MIRANO (VE)

I corsi si svolgeranno in 4 lezioni serali.

Programma del corso:

  • (20 Novembre) PIATTI NATALIZI: durante questa lezione il nostro chef Martino Beria vi insegnerà alcune delle sue migliori ricette per stupire i vostri ospiti o deliziare la vostra famiglia con antipasti, primi e secondi natalizi! Il tutto cucinato con cura e attenzione verso l’aspetto nutrizionale ed estetico per portare il Natale nel piatto!
  • (27 Novembre) REGALI NATURALI ARTIGIANALI: a natale non si sa mai cosa regalare che sia utile e apprezzato, ma che non sia troppo impegnativo. Abbiamo deciso di mostrarvi alcune idee semplici ed efficaci per poter confezionare piccoli regali, preparati a mano con prodotti naturali!
  • (04 Dicembre) DOLCI DELLE FESTE: “e il dolce?” vi sarete chiesti… In questa lezione vedrete come preparare alcuni dolci natalizi, completamente vegan! Imparerete ad attuare sostituzioni per sopperire alla mancanza dei prodotti di origine animale per poter assaporare dolci salutari e “dairy free”!
  • (11 Dicembre) MENU DI CAPODANNO: ci prepariamo a concludere un anno impegnativo e ad aprirne un altro pieno di speranze e di auguri! Il cenone di capodanno incombe su di noi e vogliamo poter cucinare ai nostri cari una pasto spettacolare, ricco di colori, profumi e soprattutto vegan! Ecco che il nostro chef Martino Beria, viene in aiuto e vi spiega tutti i trucchi del mestiere per organizzare una cena completa con il minimo stress!

A chi è rivolto:

  • agli “onnivori” appassionati di cucina
  • alle persone che si stanno avvicinando all’alimentazione Vegan-vegetariana
  • a chi, già vegetariano, vuole saperne di più scoprendo nuove ricette
  • a chi vuole scegliere un modo di alimentarsi sano
  • a chi cerca nel cibo l’energia e la vitalità

Dove: Osteria alla Pierina a Mirano (ve). – Via L. Mariutto 3030035 MiranoItalia

L’Osteria alla Pierina, si trova a Mirano (ve), a 10min dall’uscita Mirano-Dolo dell’autostrada A4.
Per chi dovesse venire da Mestre-Marghera a soli 10min di macchina.
Per gli allievi di Padova invece a 15min dall’entrata di Padova Est (quella dell’Ikea).
Inoltre è a 2 minuti dalla fermata dell’autobus dell’ospedale.
Per chi arriva in macchina, è’ possibile parcheggiare lungo tutta via mariutto e in caso nel parcheggio di fronte all’ospedale.
Le lezioni si terranno nella sala del ristorante, vicino al caminetto!

 

Mobilificio Corò, Via Caltana 129, Marano di MiraTUTTO ESAURITO

Il mobilificio Corò, si trova a Marano di Mira, a 3min dall’uscita Mirano-Dolo dell’autostrada A4.
Per chi dovesse venire da Mestre-Marghera a soli 6min di macchina.
Per gli allievi di Padova invece a 10min dall’entrata di Padova Est (quella dell’Ikea).
Inoltre è a 5 min a piedi dalla stazione dei treni di Mira-Mirano e a 5min a piedi dalla fermata del Bus.
Per chi arriva in macchina, il mobilificio ha un ampio parcheggio privato.
La sala in cui si tengono le lezioni è una delle sale di una villa storica, con due grandi cucine a muro e una grande tavola al centro attorno alla quale ci si siede ad assistere, prendere appunti, assaggiare e cucinare.

Quando: 20-27 NOVEMBRE 04-11 DICEMBRE 2014

A che ora: dalle 20:00 alle 22:30

Se si dovesse superare il numero massimo di iscritti, si organizzerà un secondo gruppo nei giorni: giovedì 20-27 novembre, 04-11 dicembre 2014 nell’Osteria alla Pierina a Mirano (ve).

Alcune testimonianze dei nostri allievi

“Scoperti per caso, navigando in internet, ma questi corsi sono davvero ben strutturati, aperti a neofiti e non del mondo vegan.
Personalmente ho scoperto sapori nuovi e con lo chef Martino vi confermo che i vegani non vanno incontro alla “depressione gastronomica”! Ho partecipato al corso di maggio e sto frequentando anche quello in corso. Mi diverto, imparo e replico a casa… e tutti apprezzano, vegani e non! ;)”

– Moira

“Ci sono 3 validi motivi per seguire i corsi di Martino:
1- per chi è ad un primo approccio con la cucina veg li verrà fornito un quadro chiaro e semplice di possibili piatti da realizzare una volta tornati a casa per se stessi o per stupire amici e parenti.
2- per chi è già esperto è l’occasione di poter allargare ulteriormente le proprie conoscenze traendo sicuramente spunti interessanti, non solo pratici ma anche teorici!!!!!
3- l’atmosfera che si crea è quella che ti fa dire: ” che bella serata che ho passato” questo ovviamente grazie a Martino e agli argomenti da lui trattati.
Il conclusione CONSIGLIO a tutti di andare ai corsi anche semplicemente per capire che mangiare vegano o vegetariano non è solo insalata ma piatti SANI, DIVERSI, GUSTOSI tutti da scoprire! !!!!!”

– Giovanna

“Adoro imparare…odiavo la scuola perché ero obbligata a studiare materie anche che non mi piacevano…ma apprendere cose nuove e interessanti da persone come Martino che ti spiegano e ti coinvolgono, é molto più bello…e impari volentieri!”
– Elisa

“Ho fatto tre salsine: con peperone crudo, con cetriolo, e lo tzatziki!
Poi un dolce vegano e crudista senza uova burro ecc.
Senza tutto praticamente. Le salse varie sono state disintegrate; gli ospiti hanno graditissimo!
Grande Martino”

– Valerio

“Grande Martino! Quante cose scopro con voi!
Soddisfazione!!!”

– Alice

“Bravissimo Martino!!!
Insalate stupende ieri sera e tantissimi stimoli creativi.
Grazie della tua professionalità!”

– Monica

“Sai, Martino, le mie figlie non sono del tutto vegane e le uova di casa a volte le mangiano. Ma io preparo la “frittata” di ceci. Tempo fa ho preparato per me e mio marito la farinata, per loro la frittata tradizionale. La più piccola mi ha detto: “ma la prossima volta posso averla anch’io come voi? Mi piace di più…” “
– Annalisa

“Oggi mi son alzata e mi son resa conto di una cosa…questa settimana ho mangiato praticamente vegano…la carne non l’ho vista manco col binocolo e non mi è mancata…il pesce un po’ mi è mancato ma con la varie ricette imparate da voi e rubate al sito devo dire ho mangiato tante cosine gustose e non mi è mancato nulla!”
– Francesca

“Devo dire che martino mi ha insegnato molto…ora uso molto meglio i coltelli, ho imparato a mangiar meglio, piu sano e vario, arrivando a mangiare praticamente tutto vegetariano…cedo ogni tanto sul pesce, mentre la carne praticamente l’ho eliminata…quella che avevo in congelatore l’ho cucinata a Carmelo il mio gatto!”
– Elisa

“Devo dire che le ricette di Martino che ho rifatto e mangiato in questi giorni han avuto poteri sovrannaturali nel mio intestino!”
– Ilaria

Leggi tutte le testimonianze dei nostri corsi!

Costo del corso: 180€.

Per iscriversi al corso è necessario compilare il modulo che trovate QUI. Il modulo deve essere portato a mano la sera del corso.

Bonifico su codice IBAN: IT 48 G 07601 02000 000084316116
Banca: Poste Italiane
Intestato a: Beria Martino
Causale: corso di cucina Vegana data_____– Nome e cognome

Pagamento: mezzo bonifico o paypal




Inviare all’email info@lacucinavegetariana.it gli estremi del bonifico effettuato.

Per informazioni ed iscrizioni:
www.lacucinavegetariana.it
info@lacucinavegetariana.it
cell. 3772643170

Menù vegetariano di Natale

Natale è alle porte e noi siamo pronti a trascorrere questa festività con gioia e serenità, ma senza rinunciare al piacere della buona cucina, per questo abbiamo pensato di realizzare un menù vegetariano di Natale!

Se in occasione della cera della vigilia o per il pranzo del 25 dicembre cercate spunti interessanti per un menù vegetariano da portare in tavola, siete a corto di idee per una o più portate, o avete qualche ospite vegetariano, speriamo che queste ricette vi siano d’aiuto.

Antipasto

Zucca al forno speziata da mangiare con anche le mani e intingere nella sua salsina speciale al lime! IMG_4187

Primo

Risotto al radicchio: un primo classico, che non delude mai e che riempie l’atmosfera di calore e del profumo della famiglia. IMG_3999

Secondo

Come secondo, un arrosto di seitan croccante in superficie e morbido dentro, da leccarsi i baffi! IMG_4217

Contorno

Accompagniamo il secondo con queste squisite radici al forno, cotte assieme all’arrosto di seitan, gustose e dorate dalla cottura in forno…andranno a ruba! IMG_4211

Vino per il pasto

Consigliamo uno Chardonnay maturo da servire a una temperatura tra i 10 e i 12 gradi.

Dolce

Dulcis in fundo, un dessert d’eccezione questo ciambellone di cioccolato e arance, che farà la sua entrata in scena a fine pasto, stupendo ogni vostro ospite! Ciambellone al cioccolato e arancia

Vino per il dolce

Consigliamo per il dolce, un prosecco tipo Cartizze, servito fresco tra i 7 e i 10 gradi, ottimo per un brindisi!

Non dimenticate di mettere in tavola anche una bella insalata di stagione, della frutta fresca e della frutta secca da sgranocchiare a fine pasto! Auguriamo a tutti un Buon Natale Veg!

Seguici su facebook, twitter, pinterest

Regali per amici vegetariani…e non!

Natale è arrivato e pensare a dei regali per amici vegetariani (o vegani) vi mette in crisi? Ecco qualche spunto e qualche idea concreta per trovare il regalo azzeccato non solo per i nostri amici veg, ma anche per quelli più salutisti o attenti all’ecologia e al risparmio. E chissà… magari potrete trovare queste idee interessanti anche per un onnivoro o, non si sa mai, anche per voi! Vediamo un po’ che ci siamo inventati:

Germogliatore

germogli2

Un germogliatore è sempre un ottima idea per chi ama l’autoproduzione e vuole risparmiare coltivando da sè i propri germogli da consumare nelle insalate o nelle zuppe! Ce ne sono di diversi tipi: il più economico, pratico e facile da pulire è sicuramente il germogliatore in plastica, ma lo troviamo anche nella versione in vetro e nella versione in terracotta o in ceramica. Ognuno di questi svogle perfettamente la sua funzione, anche se bisogna dire che il germogliatore in terracotta ha la proprietà di assorbire l’umidità in eccesso e di mantenere la temperatura ottimale.

Estrattore di succo a freddo:

estrattore

L’estrattore di succo a freddo, è un regalo molto apprezzato, soprattutto dai veri sostenitori di una dieta salutare! Questa macchina permette di estrarre il massimo del succo della frutta e delle verdure senza alterare le proprietà nutritive e con il minimo dello scarto! Ce ne sono di diversi modelli e il prezzo minimo si aggira intorno ai 150€. Se volete spendere un po’ meno, a un costo più contenuto trovate le centrifughe (a partire da 50-60€) che estraggono anch’esse succhi, ma tendono a produrre una maggiore quantità di scarti. Con l’estrattore è possibile produrre in pochi secondi dei succhi di frutta e/o verdura pieni di vitamine e antiossidanti, da integrare in una dieta sana ed equilibrata, perfetti anche in caso di diete dimagranti o per preparare succhi fatti in casa per i bambini. Insieme all’estrattore potete suggerire le ricette dei nostri succhi:
Centrifuga di barbabietola rossa, mela, carota e zenzero
Centrifuga abbronzante
Centrifuga energizzante

Vegetable Milk Maker

milk maker

Grazie al vegetable milk maker è possibile autoprodurre il proprio latte di soia, di avena, di riso e di farro! Può essere l’idea regalo perfetta per i vostri amici o parenti vegetariani o anche per chi tra i vostri cari è intollerante al latte vaccino e vorrebbe risparmiare preparando da sè il proprio latte vegetale. Lo si trova in negozi specializzati o in negozi di elettrodomestici ben forniti a un costo medio di 120€, ma si può risparmiare sul prezzo acquistando online.

Vaporiera

vaporiera

Un regalo azzeccatissimo per vegetariani e salutisti (ma non solo) è sicuramente la vaporiera! La cottura a vapore consente di preservare i nutrienti e le vitamine contenuti nel cibo senza alterarli o perderli, come succederebbe attraverso altri tipi di cotture. Inoltre è un tipo di cottura adattissimo per chi è a dieta perché consente di cuocere gli alimenti senza utilizzare grassi. Se ne trovano di molti tipi, anche se quello in ceramica e quello in bambù sono quelli più consigliati.

Collezione di spezie

spezie

Le spezie sono un dono molto particolare e molto apprezzato, insaporiscono e impreziosiscono i piatti che prepariamo e contengono moltissime proprietà utili al nostro organismo. Potete scegliere di regalare qualche vasetto di spezie ai vostri amici, scegliendo quelle che più vi piacciono o che più vi incuriosiscono. Se non avete molta fantasia, possiamo consigliarvi la curcuma, il cumino, lo zenzero e il cardamomo, perfetti per creare un curry personalizzato. In questo caso, il packaging è fondamentale: potete comprare dei vasetti carini (di vetro e ben sigillati) o riciclare dei vasetti di vetro e abbellirli con delle etichette scritte da voi e dei nastrini. Così facendo otterrete un regalo utile, economico e pieno di affetto per i vostri cari.

Seguici su facebook, twitter, pinterest

Natale fai da te: tante idee per un Natale creativo

Se cercate nuove idee per un Natale fai da te all’insegna della creatività, del risparmio e del riciclo, siete capitati nel sito giusto! Abbiamo selezionato per voi alcune idee carine e ingegnose trovate qua e là per la rete per rendervi le ricerche più facili e divertenti!

L’albero di Natale

albero di natale

Ecco un albero di Natale completamente riciclato e fatto con i tappi di sughero: non buttateli possono tornarvi utili!

Palline di Natale rinnovate e reinventate

pallina2
pallina di natale

Ma che belle queste palline tutte colorate! La prima è una pallina di Natale rossa, di quelle standard, completamente reinventata, dipinta con le mani in modo da disegnare dei simpaticissimi pupazzi di neve! La seconda, si fa con una pallina di polistirolo, spilli e tutti i bottoni che avete in casa!

La festa dei segnaposti

segnaposto feltro
segnaposto
bastoncini-di-cannella-segnaposto

Gli invitati sapranno subito dove sedersi, grazie a questi meravigliosi segnaposti di feltro o di carta, facilissimi da realizzare! Una coccola in più per i nostri ospiti nel giorno di Natale.

Portacandele? Ecco fatto!

portacandele
Portacandele_Natale_03

Idea ingegnosa quella di dipingere dei bicchieri da vino, rovesciarli e usarli come porta candele! Belli, no? Così possiamo riutilizzare dei vecchi bicchieri un po’ demodè o spaiati. E del vasetto riciclato, che ne pensate? Un’idea davvero rapida e molto efficace!

Segnaposti per tutti i gusti e…tutte le tasche!

portatovaglioli rosma
Portatovagliolo_filet-2

Basta qualche ramoscello di rosmarino o una bella passamaneria in tinta con la tovaglia per impreziosire i tovaglioli il giorno di Natale!

Seguici su facebook, twitter, pinterest

I mercatini di Natale più belli del mondo!

L’8 dicembre è da sempre la data simbolo dell’inizio del periodo natalizio: dalle grandi città ai piccoli paesini, tutti si vestono a festa per festeggiare il Natale. I mercatini di Natale, originari del centro Europa, sono il massimo simbolo di questo periodo in cui ci si riunisce attorno alla propria piazza dove riaffiorano sapori dolciastri e odore di legno che subito fanno ricordare quando da bambini giravamo tra queste bancarelle, magari sorseggiando del buon tè caldo mentre i nostri genitori il tradizionale vin brulé. Ecco a voi i mercatini più belli del Mondo intero!

Mercatini di Natale a Bolzano, il mercatino più grande d’Italia

Da sempre conosciuto per la sua unicità, il mercatino di Natale di Bolzano nasce nel 1990 riprendendo la tradizione tedesca. Situato nel centro della città, in un’atmosfera quasi surreale, il grande albero di Natale, ai piedi del quale si trova un grazioso presepe in versione rustica alpina, è attorniato da più di 70 espositori e diversi stand gastronomici pronti a coccolare ciascun visitatore.
Dal 29/11/2013 al 6/01/2014

Mercatino di Natale a Levico, il mercatino in collina

Posizionato nel secolare parco degli Asburgo, le luci che addobbano gli alberi segnano la via lungo la collina che i visitatori devono seguire per arrivare in cima; le casette, nascoste tra le fronde, ospitano i “polentai” sempre dediti a cucinare polenta ed offrire gustosi formaggi di malga ai passanti. In questo suggestivo ed incantato luogo, non può di certo mancare la presenza di Babbo Natale che raccoglie tutte le lettere dei bambini ed il Bosco degli Elfi, dove i suoi piccoli aiutanti sono pronti ad esaudire ogni desiderio.
Dal 23/11/2013 al 6/01/2014

Mercatino di Natale a Bressanone, un mercatino a 5 stelle

Collocato in piazza del Duomo e contornato da dimore centenarie, tra le quali si può tranquillamente passeggiare o fare un giro in carrozza come nel 1800, il mercatino di Bressanone è una delle mete del “percorso a 5 stelle” che comprende per altro i mercatini di Merano, Brunico, Vipiteno e Bolzano. Tra concerti in piazza e bancarelle di ogni genere che propongono articoli che seguono il motto “città dei presepi”, motto di quest’anno, potrete passare una giornata all’insegna del lusso a 5 stelle.
Dal 29/11/2013 al 6/01/2014

Mercatino di Natale a Roma, quando il Bernini si veste a festa

Da sempre il mercatino per eccellenza di Roma è quello di piazza Navona. La sua fortuna è data soprattutto dalla splendida posizione che vede le bancarelle snodarsi tra gli antichi palazzi e la celeberrima fontana del Bernini. Su questi banchetti troviamo molti addobbi porta fortuna, in particolare befane e le scope di saggina; al centro della piazza poi, si trova l’antica giostra con cavalli in legno ancora funzionante che continua di anno in anno a far sognare grandi e piccini.
Dal 24/11/2013 al 6/01/2014

Mercatino di Natale a Verona, quando Giulietta e Romeo passeggiano tra le bancarelle

Gemellato con la città di Norimberga, il mercatino di Natale di Verona riprende, a proprio uso, la tradizione del centro Europa, infatti i 60 espositori, che propongono prodotti artigianali di ogni genere, sono tutti di origine tedesca. L’atmosfera che si respira in piazza dei Signori, meglio conosciuta come piazza Dante, fa galoppare la fantasia tanto da poter intravedere, tra le casette, Romeo e Giulietta che passeggiano tenendosi per mano.
Dal 22/11/2013 al 22/12/2013

Mercatino di Natale a Napoli, la via dei presepi

La via di San Gregorio Armeno a Spaccanapoli è conosciuta in tutto il mondo come “la via dei presepi” e durante il periodo di Natale diventa gremita di persone che passano anche semplicemente per curiosare. Il presepe, qui, diventa l’unione tra sacro e profano, infatti non si trovano solamente le classiche statuine ma anche personaggi come Totò, Maradona e Obama; in più la rievocazione della natività prende vita attraverso i presepi viventi di piazza San Gaetano.
Aperto tutto l’anno.

Mercatino di Natale a Praga, il mercatino a forma di stella

Il mercatino di Praga prende vita in un’atmosfera fiabesca tra palazzi gotici e barocchi della piazza della città Vecchia e la parte bassa della piazza San Venceslao. Tra concerti musicali e bambini che intonano canti di Natale, le 150 casette, che oltre ai soliti prodotti artigianali vendono cristalli boemi, formano una grande stella attorno alla statua di Jan Hus.
Dal 30/11/2013 al 12/01/2014

Mercatino di Natale a Vienna, tra il profumo di miele e zenzero

Situato a Rathansplatz, la piazza del municipio, il Wiener Christkindlmarkt, è il più famoso mercatino di tutta la città. L’atmosfera romantica, data dalle luminarie del parco del municipio e della piazza, fanno assaporare in maniera eccelsa la bellezza del centro storico riempito di bancarelle, ed il profumo di mandarle tostate, miele e zenzero riporta i cuori a circa sette secoli fa quando tutto iniziò qui a Vienna.
Dal 16/11/20103 al 6/01/2014

Mercatino di Natale a Salisburgo, il mercatino delle decorazioni aromatiche

Tra i cori di bambini che affollano la piazza del Duomo e la piazza della Residenza, prende vita il mercatino di Natale di Salisburgo dove un centinaio di artigiani mostrano alle genti le loro opere come le decorazioni aromatiche per l’albero di Natale e gli oggetti d’arte per la stagione natalizia.
Dal 21/11/2013 al 26/12/2014

Mercatino di Natale a Norimberga, la “piccola città di legno e stoffa”

Collocato nella piazza del mercato, quello di Norimberga, è il più famoso mercatino della Germania. Le circa 180 bancarelle sono tutte decorate con un panno rosso e nero, da qui il suo sopranome, e gli artigiani sistemano al meglio la loro casetta in modo da potersi aggiudicare il Plum Menschen d’oro. Essendo uno tra i più antichi mercatini le tradizioni non vengono a mancare, nemmeno per quanto riguarda i cibi tipici della città come le salsicce, il pan pepato e gli omini di prugna.
Dal 29/11/2013 al 29/12/2013

Mercatino di Natale a Strasburgo, la perla dell’Alsazia

Inaugurato per la prima volta attorno alla fine del ‘500, il mercatino di Strasburgo ha fatto conoscere la città in tutta Europa aumentando la sua reputazione. Le file di bancarelle che si snodano tutt’intorno alla cattedrale, propongono prodotti artigianali tipici dei mercatini, ma su tutti ne fanno da padrone le decorazioni per l’albero di Natale, che tradizione vuole siano partite proprio dall’Alsazia.
Dal 30/11/2013 al 31/12/2013

Seguici su facebook, twitter, pinterest

Idee per decorare la tavola di Natale

Se cercate delle idee per decorare la tavola di Natale, eccovi alcune proposte interessanti che abbiamo trovato per voi! Dalle più classiche, alle più moderne, queste meravigliose tavolate addobbate possono diventare uno spunto creativo per decorare con fantasia e creatività i momenti più belli del Natale, il pranzo e il cenone!
A volte basta un tessuto, delle candele colorate o un centrotavola per far diventare la vostra tavolata la protagonista della casa tanto da esaltare anche la presentazione e la bontà dei vostri piatti.
Ecco qualche idea interessante alla quale ispirarsi!

Il classico calore del rosso in chiave moderna

natale1

Pere, mele e oro per una tavola di lusso

natale3

Un cenone speciale nei toni del blu e marrone

natale6

Il bianco che non passa mai di moda

natale5

Quando il Natale si dipinge di rosa

natale8

Natale sinonimo di semplicità

natale 9

Seguici su facebook, twitter, pinterest

Recipes

Fonduta di patate e carciofi al sottovuoto

In questa ricetta ho voluto destrutturare la patata fino a renderla una crema, ma forse è meglio dire una “fonduta”, che si può apprezzare anche intingendo qualche crostino all’interno! Carciofi patate e carciofi è un’abbinata classica, ma cosa succede se andiamo a cambiarne le consistenze e dare un tocco di fantasia al profilo aromatico?

Carciofi e patate al forno: la cottura a vapore

La cottura al vapore, si sa, è tra le più salutari, perché permette di mantenere quasi inalterate le proprietà nutrizionali degli alimenti, e fissa i pigmenti, in modo da ottenere cibi con colori inalterati e meno ossidati.
Ho deciso di abbinare alla cottura al vapore delle patate la cottura al sottovuoto dei carciofi, per mantenerli croccantissimi e per infonderli di spezie calde, quasi natalizie.
In un unico ciclo di cottura, su due placche differenti ho potuto così ottenere due cotture differenti, con un piccolo/grande forno, che lascia stupiti anche i professionisti come me!

Gli strumenti utilizzati

Per ottenere questo piatto ho usato tutta la gamma di piccoli elettrodomestici Panasonic.
Per cuocere carciofi e patate al vapore ho usato il forno inverter combinato Panasonic NN-CS894S che mi permette di ottenere abbinamenti di cotture differenti, combinando cottura al vapore, cottura a convezione, grill e cottura al microonde in tre differenti set di tempo! In questa ricetta sono riuscito a cuocere assieme i carciofi al sottovuoto e le patate al vapore.
Per mixare le spezie in velocità ho usato il robot da cucina Panasonic MK-F800S con un accessorio che adoro, il tritatutto, che polverizza perfettamente piccole quantità di alimenti secchi.
Per realizzare la fonduta di patate senza alcun grumo, ho utilizzato il frullatore ad immersione Panasonic MX-S401: con le sue 4 lame giapponesi frullo qualsiasi ingrediente ottenendo sempre la consistenza perfetta!

Le dosi si intendono per 4 persone
Ecco di seguito il video della ricetta! Buona visione!

Pain d’épices: la nostra ricetta

Qui da noi in dicembre la casa si riempie di profumi favolosi, visto che siamo sempre sotto a cucinare e fotografare! I dolci di Natale sono una delle nostre tradizioni e assieme al panettone e al pane dolce di Natale, il pain d’épices non può mancare!
Così una ventata di Francia entra in casa nostra e ci ricordiamo del nostro viaggio in Provenza, pieno di magnifiche esperienze!

Pain d’épices ricetta vegan

La mia ricetta del pain d’épices è assolutamente vegan e mi sono messo a sostituire burro, miele e uova fino ad arrivare ad un risultato soffice ed eccellente, al pari dell’originale!
Ci sono due trucchi per ottenere un lievitato vegano alto e soffice: la frutta secca e l’arancia frullata! Ma lo leggerete più avanti 😉

Le spezie per pain d’épices

Cos’è il pain d’épices? magari vi starete chiedendo… E’ una torta, generalmente a forma rettangolare, piena di ogni ben di dio, tra cui ovviamente le “épices”, ovvero le spezie!
Io ho scelto di abbinare cannella, chiodi di garofano, noce moscata, anice stellato, cardamomo e zenzero, in grande quantità in modo che al primo morso di questo pan di spezie, si rimanga pervasi dagli aromi caldi e natalizi!

Gli strumenti utilizzati

In questa ricetta ho utilizzato la gamma di elettrodomestici da cucina Panasonic. Per frullare spezie e frutta secca in velocità non c’è nulla di meglio del robot da cucina MK-F800S con il quale in pochi secondi ho utilizzato il mini tritatutto, veramente versatile per le piccole quantità! Per la cottura dei lievitati vegani sto ottenendo dei risultati incredibili grazie al forno combinato NN-CS894S che mi permette di aggiungere il vapore in cottura, ottenendo una lievitazione perfetta e un effetto soffice incredibile! Per frullare in velocità l’arancia, ho utilizzato il frullatore ad immersione MX-S401 che con le sue 4 lame giapponesi che mi permettono di ottenere sempre la giusta consistenza.

Pane dolce di Natale

Quando ero bambino, passavo tutti gli anni le feste natalizie dai Nonni in Slovenija e la mia carissima nonna Fani preparava sempre questo buonissimo pane dolce di Natale.
Anni dopo ho voluto provare a prepararlo per la mia famiglia sostituendo il burro e le uova, e il risultato è veramente buonissimo!
Dopo una bellissima telefonata con la nonna, nella quale ci siamo confrontati sulle farine, sul tipo di lievito e sulle aromatizzazioni da usare, ho portato a casa la ricetta che condivido con voi!

Pane dolce senza burro e senza uova

Per questo pane dolce di Natale, la nonna utilizzava uova e burro, ma il mio pane dolce è assolutamente vegan quindi vi insegnerò cosa usare per sostituirli.
Dovrete per prima cosa preparare il sostituto del tuorlo d’uovo, e poi ho trovato un burro vegetale di soia molto buono che ho utilizzato in questa ricetta al posto del burro.
Il risultato sarà fragrante e profumatissimo!

Maslen’, ali Masleni kruh: un panettone più povero

Questo pane dolce di Natale in Slovenia si chiama “Maslen’”, ovvero “pane burroso”. Come ogni pane delle feste ha subito il processo di “ennoblement” che eleva il semplice pane ad un pane più prezioso, con l’aggiunta di tante cose buone come le uvette, i canditi, le uova, il burro, la scorza di agrumi, la grappa. E in questo è molto simile al panettone, ma se analizzate la ricetta, è molto più semplice, con meno aggiunte, meno procedimenti, e ovviamente il risultato non è così WOW come quello del panettone.
E’ in bona sostanza il “panettone dei poveri”, facile da preparare e semplicissimo da gustare affianco ad una buona tazza di te.

Per un Natale vegan

Ecco qui un po’ di idee per la cena della vigilia, il pranzo di Natale e, perché no!, anche per il cenone di fine anno! In questo e-book, io e mia moglie abbiamo unito 34 ricette buonissime pronte per questi giorni di festa e di freddo.
Più informazioni…

Involtini di verza

Se cercate un antipasto o un secondo piatto perfetto per la stagione fredda, vi consigliamo la nostra ricetta degli involtini di verza! Invece di un ripieno di carne e riso, dentro la foglia di verza abbiamo messo ingredienti davvero semplici ma dal risultato finale molto interessante: farro, uva passa e fave. Infine, per donare colore e un tocco di sapore in più, abbiamo accompagnato gli involtini di verza a una salsetta a base di arancia! Cosa avete detto? Volete provarli subito? Ecco per voi la ricetta!

Millefoglie Vegan con crema di goji e kumquat

Regina delle golosità questa splendida millefoglie vegan con crema di goji e kumquat che abbiamo ideato per festeggiare il Natale, utilizzando le preziose bacche di goji e un frutto di stagione buono e simpatico, il kumquat, detto anche mandarino cinese. La scelta di goji e kumquat non è casuale: i due frutti infatti condividono l’origine asiatica e donano al dessert un carattere orientale rivisitando un classico della pasticceria, la torta millefoglie. La sfoglia fatta di pasta fillo, resa croccante in forno, sposa perfettamente la dolcezza delle creme e la freschezza dei frutti in un’esplosione di sapore!

Arrosto di seitan di Natale

Chi pensa che chi rinuncia a carne e pesce debba rinunciare anche a un buon arrosto, si sbaglia di grosso: eccone la prova, la nostra ricetta dell’ arrosto di seitan di Natale! Come forse già saprete, il seitan non lo si trova solo in commercio, ma è possibile farlo in casa, spendendo poco e creando da noi il sapore che più ci piace! Autoproducendo il nostro seitan con le verdure che più amiamo, otterremo un arrosto davvero sorprendente, da portare in tavola soprattutto nei giorni di festa o qualche occasione speciale!

Involtini di verza di Natale

Se cercate un antipasto o un secondo piatto perfetto per la stagione fredda, vi consigliamo la nostra ricetta degli involtini di verza! Invece di un ripieno di carne e riso, dentro la foglia di verza abbiamo messo ingredienti davvero semplici ma dal risultato finale molto interessante: farro, uva passa e fave. Infine, per donare colore e un tocco di sapore in più, abbiamo accompagnato gli involtini di verza a una salsetta a base di arancia! Cosa avete detto? Volete provarli subito? Ecco per voi la ricetta!

Biscotti al cioccolato vegan di Natale

Tutta la magia del Natale la troviamo in questa ricetta dei biscotti al cioccolato vegan di Natale, così belli e deliziosi che incantano gli occhi e stuzzicano il palato! Senza uova e senza burro, ma eccezionalmente fragranti e golosi. Quando si accendono le luci di Natale e fuori fa freddo non c’è niente di meglio di questi biscotti al cioccolato che potete personalizzare con varie forme a vostro piacere! Sono un’idea perfetta anche se volete confezionare dei regalini di Natale fatto in casa per amici e parenti.