Articoli

Tisane: quattro ricette da non perdervi!

Abbiamo pensato a delle ricette per voi per aiutarvi a preparare delle ottime tisane! Le tisane non si bevono necessariamente in inverno o quando si è ammalati, ma sono una bevanda che consumiamo durante tutto l’anno a seconda delle esigenze. Le possiamo preparare in casa usando le piante che abbiamo raccolto durante le passeggiate in campagna o che possiamo eventualmente reperire in erboristeria. Una volta diventati esperti conoscitori delle erbe e dei frutti che vengono usati per preparare le tisane, potremo inventare le nostre ricette a seconda di quel che abbiamo a disposizione nella credenza o dei gusti che preferiamo. Noi vi consigliamo quattro ricette semplici e gustosissime: le dosi sono calcolate per 3 o 4 tazze che potrete a vostro piacere zuccherare con un cucchiaio di miele o sciroppo d’agave.

Tisana digestiva: zenzero e salvia

  • 400ml d’acqua
  • zenzero fresco grattugiato (circa 2 centimetri di radice)
  • 2-3 foglie di salvia
  • succo di mezzo limone

(tempo di infusione: 10 minuti) Questa tisana è perfetta dopo un pasto abbondante!

Tisana contro il raffreddore

  • 400ml d’acqua
  • 40gr fiori di sambuco
  • 20gr tiglio
  • 20gr erisimo
  • 20gr semi di rosa canina / gemme di pino

(tempo di infusione: 8-10 minuti) Da bere 2-3 volte al giorno bella calda e con un po’ di miele, ha un sapore delizioso e vi farà dimenticare del raffreddore.

Tisana drenante all’equiseto

  • 400ml d’acqua
  • 50gr di equiseto
  • 50gr di betulla
  • 50gr di mirtilli essiccati

(tempo di infusione: 10 minuti) Per sortire l’effetto drenante e anticellulite, si consiglia di berne 3 o 4 tazze nell’arco dell’intera giornata.

Tisana della buonanotte

  • 400ml d’acqua
  • 20gr melissa
  • 40gr tiglio
  • 10gr passiflora
  • 10gr petali di rosa (facoltativi)

(tempo di infusione: 5-6 minuti) Questa tisana distende le tensioni e concilia il sonno, bevetene una tazza mezzora prima di andare a dormire e…sogni d’oro!

Seguici su facebook, twitter, pinterest

MIRTILLO: rosso, nero o blu dei suoi effetti benefici ne puoi approfittare tu!

Il mirtillo è un arbusto spontaneo del sottobosco dai molteplici usi e benefici. Cresce solitamente in zone montane, ma è possibile coltivarlo anche nei nostri orti o nel nostro terrazzo, a patto che si trovi in zone non troppo esposte al sole, con terreno umido e ricco di humus. Le varietà di mirtillo presenti in natura sono generalmente tre: rosso, nero e blu, la misura delle bacche dipende invece dal tipo di pianta e dalle condizioni climatiche e ambientali in cui cresce. Questo frutto viene utilizzato sia in cucina (per dolci, marmellate, salse, grappe ecc.), sia come medicamento. Eccone alcuni pregi:

    • sono ricchi di antiossidanti e quindi ottimi contro l’invecchiamento, ma vengono anche utilizzati in alcuni cosmetici per il trattamento delle pelli arrossate.
    • hanno effetti protettivi sui vasi sanguigni e sulla pressione sanguigna quindi sono ottimi contro l’ipertensione. Rappresentano anche un eccellente tonico venoso, grazie ai loro principi attivi, mantengono resistenti le pareti di capillari e vasi sanguigni.
    • la loro azione diuretica li rende particolarmente utili per trattare la cellulite, la ritenzione idrica, le emorroidi e le vene varicose, ma hanno anche proprietà antisettiche, infatti, il succo di mirtillo è spesso usato come antisettico urinario.
    • si può preparare una tisana al mirtillo, da prendere tre volte al giorno nella dose di una tazza per curare la forfora e gli eczemi.
    • sono ricchi di vitamina A e C, ottimi per la pelle, la vista, i capelli e le mucose.
    • secondo degli studi provenienti dagli Stati Uniti, il mirtillo previene l’Alzheimer, migliorando la memoria e la coordinazione motoria.

Seguici su facebook, twitter, pinterest.