Articoli

Dunja Gulinchef istriana e autrice di splendidi libri di cucina, due di questi tradotti in italiano, Pasticceria Vegana e Ricette Vegane entrambi editi da Red, si racconta ai lettori di lacucinavegetariana.it in questa intervista.

Qual è il primo ricordo legato alla cucina e chi è stato il tuo più grande maestro? Come ti ha ispirata?

Penso che molti chef risponderebbero allo stesso modo: siamo tutti innamorati del cibo perché qualcuno dei nostri familiari e amici ci ha ispirati e ha acceso la passione quando eravamo piccoli, anche se al tempo non ce ne accorgevamo.

Nel mio caso dobbiamo andare un bel po’ indietro nel tempo… per me, le migliori maestre sono state le mie nonne e zie. Solo il ricordo di andare a casa loro e mangiare il loro cibo, l’atmosfera che c’era e l’attenzione ai dettagli, gli odori e i sapori… questo è ciò che è rimasto impresso in modo indelebile nei miei ricordi ed è ciò che tutt’ora mi ispira.

Quando hai capito che avresti voluto diventare una chef?

Non ho mai preso questa decisione in maniera consapevole, è semplicemente successo. Ho cominciato a 15 anni, collezionando ricette e informandomi sui cibi salutari, poi, dall’età di 18 anni, ho cominciato a cucinare per me stessa, ma ci sono voluti 5-6 anni per capire che avrei preferito stare a casa a cucinare piuttosto che seguire le lezioni all’università! Dopo la laurea in Inglese e Spagnolo, ho subito iniziato a lavorare come cuoca e da allora non mi sono mai più fermata!

Dunja_Gulin (2)

 

Che tipo di ricette preferisci preparare?

La pasticceria vegana è sicuramente la mia più grande passione! Amo cucinare anche piatti salati, ma i dessert sono il mio forte!

Il tuo cibo preferito o la tua ricetta preferita?

Non sono sicura di poter rispondere! Dipende molto dalla stagione e dal momento. Tutto cambia, proprio come cambia la mia vita. Ma posso dire di amare la sensazione accogliente e nutriente che solo una minestra di verdure calda e cremosa sa dare! I piatti semplici e i dolci preparati con ingredienti della miglior qualità sono ciò che preferisco.

Se fossi un piatto, che tipo di ricetta saresti?

Credo che sarei qualcosa di dolce e speziato!

Dunja_Gulin2

Sei una persona che viaggia molto, in quale paese ti senti più a casa, gastronomicamente parlando?

Di solito, quando viaggio, sono ospite a casa di altri chef che come me condividono la passione per il cibo sano, quindi abbiamo uno stesso approccio, a prescindere dal nostro paese d’origine. Essendo istriana, il cibo della mia infanzia ha influenze sia italiane sia dell’est Europa, per cui mi sento a casa in tutti i paesi del Mediterraneo. Tuttavia, mi diverto anche a visitare i mercati delle città e paesi dell’Europa del nord, degli Stati Uniti e dei Caraibi – è fantastico poter esplorare le diverse culture attraverso il cibo!

tempeh_canapes

Cosa significa per te cucinare e insegnare?

Cucinare, insegnare e scrivere libri di cucina sono la combinazione delle mie quattro passioni: il cibo, l’insegnamento, le lingue straniere e i viaggi. Sono davvero molto grata di aver la possibilità di far ciò che amo! E’ un lavoro duro: cucinare per molte persone ti mette alla prova fisicamente; insegnare a volte è stremante, e scrivere libri di cucina richiede molta pazienza, impegno e concentrazione. Ma io non lo considero veramente un lavoro – più che altro, sento che si tratta di fare ciò che sono destinata a fare in questo mondo, senza pormi troppi dubbi o domande. E sentirsi felici dopo un lungo giorno di lavoro è il segno tangibile che si sta percorrendo la strada giusta!

private_calssesGulin_workshop

Qual è stata la più grande sfida durante la tua carriera di chef?

Ogni anno, vado a Miami per imbarcarmi a bordo di una nave da crociera MSC e preparare con il mio team 3600 dessert vegan al giorno per una settimana! E’ pazzesco: faccio i turni di notte, preparo enormi quantità di dolci, lavoro per ore e ore… Dopo una settimana, tutta la squadra è esausta, ma la sensazione di essere in grado di portare a termine un lavoro così grande e sapere che tantissime persone hanno apprezzato il nostro cibo, è qualcosa di straordinario!

vegan_choc+raspberry

Di solito insegni alle persone come si cucina, scrivi libri e cucina per gli altri, ma quando cucini per Dunja, c’è qualcosa che fai in modo diverso?

Assolutamente no! In realtà, cucino sempre per me stessa perché credo che per preparare del buon cibo sia necessario saper gustare i sapori e gli ingredienti in prima persona. Non è sempre facile cucinare per gli altri – siamo tutti molto diversi e ognuno di noi ha diverse abitudini alimentari e gusti. Cerco sempre di condire in maniera non troppo pesante, in modo da essere sicura che tutti potranno apprezzare il cibo che preparo.

vegan_caesar+millet_croquettes

Parlando del futuro, hai un sogno nel cassetto che vorresti si avverasse?

Oh, ne ho tanti, ma dicono che se si rivelano i propri sogni segreti poi non si avverano!

In generale, spero di avere ancora occasione di condividere la mia esperienza e le mie conoscenze sul cibo e la cucina con persone da tutto il mondo attraverso i miei libri di cucina, i social e i workshop. Sono così felice che i miei libri vengano tradotti in così tante lingue! Posso dire che alcuni dei miei sogni si son già realizzati!

Poi, volendo, ci sono così tante ricette… per questo credo che un libro di cucina non debba contenere solo ricette. Io, per esempio, desidero insegnare i principi base di una buona cucina, senza ricette troppo precise, in modo da dare a chi legge la possibilità di creare il proprio stile personale. E’ questo il mio proposito, perciò all’inizio di tutti i miei libri c’è una lunga introduzione e un capitolo dedicato alle basi. Credo che la gente apprezzi il mio approccio e continui ad acquistarli proprio per questo. Spero di poter continuare a invogliare le persone a rendere il cucinare sano parte della loro vita!

Scopri di più su Dunja Gulin:

Sito web

Pagina Facebook

Dunja in libreria:

pasticc veganaSchermata 05-2457154 alle 17.28.33

Ci sono i classici, i gialli, i polizieschi e i romanzi rosa, quelli assolutamente da leggere prima dei venti, quelli che ogni mamma deve aver letto. Di seguito, tocca a noi proporre i 10 migliori libri di cucina vegan in vendita, una serie di libri must-have per chi ha abbracciato lo stile di vita veg!

Sugarless

sugarless-libro-83347

Sugarless. Sapori di una cucina naturale (di R. Coppola): un libro di ricette dolci diviso in base alle stagioni. Niente ingredienti di origine animale, spesso anche niente zucchero per queste ricette all’insegna dei prodotti stagionali, attraverso le quali l’autrice dell’omonimo blog racconta la propria cucina. Prezzo: 25,00€.

Pasticceria Vegana

pasticc vegana

Pasticceria Vegana (di D. Gulin): più di cinquanta ricette, tutte vegan, per i vostri dolci. Muffin e cupcakes, tartellette alla frutta e crostate, non manca nulla in questo dolcissimo libro illustrato. Prezzo: 19.50€.

UNO Cookbook

uno-cookbook-libro-66189

UNO Cookbook. Ricette 100% veg semplici e gustose che fanno bene a noi, agli animali e al nostro pianeta (di M. Marcuccio): dal successo del blog nato nel 2011, nasce una raccolta di ricette semplici che usano solo ingredienti di stagione e che non specificano il tempo di preparazione, perché cucinare deve essere un piacere…da gustare! Prezzo: 28,50€.

Leggi qui la recensione più completa!

UNO Cookbook – Fuori orario

uno fuori orario

UNO Cookbook. Fuori orario. Ricette 100% veg per la colazione, per il brunch, per la merenda e per lo spuntino di mezzanotte (di M. Marcuccio): una raccolta di ricette per quando si ha fame fuori orario. I racconti di chi ha scelto il veganesimo introducono i capitoli ricchi di stuzzichini e merende con un occhio di riguardo per noi e il nostro pianeta. Prezzo: 28,50€.

Las Vegans

las vegans

Las Vegans. Le mie ricette vegane sane, golose e rock (di P. Maugeri): l’ex volto di MTV ci guida fra le sue ricette preferite per dimostrare che vegano è sinonimo non solo di sano, ma anche di gustoso. Porta in cucina poi la sua altra passione, la musica, suggerendo una canzone per ogni ricetta, così vegan diventa sinonimo di rock. Prezzo: 18,00€.

Il cucchiaio arcobaleno

ricettario_vegan_il_cucchiaio_arcobaleno-280x356

Il cucchiaio arcobaleno. Tutti i colori delle cucine vegan nel mondo (di Y. Prete, V. Costanzia): ricette che provengono da tutto il mondo divise in base al colore predominante, colore che serve a stuzzicare i nostri sensi e a fare del bene al nostro organismo. Un esperto alimentare e un buongustaio che gira il mondo portano sulle nostre tavole l’arcobaleno. Prezzo: 19,90€.

Trovate qui la recensione completa.

L’essenza del crudo

l-essenza-del-crudo-libro_54721

L’essenza del crudo. Oltre 180 ricette crudiste, vegan e biologiche (di D. Côté, M. Gallant, N.Arosio): a tavola senza fare male al nostro ambiente, questo il messaggio di questa raccolta di piatti per tutte le occasioni, organizzati in modo da rendere semplice la consultazione e arricchiti da consigli per uno stile di vita sano e eco-friendly. Prezzo: 19,90€.

I dolci della salute

 

dolci salute

I dolci della salute (di Simone Salvini): lo chef Simone Salvini, svela le sue ricette per un dessert dolce ma all’insegna del benessere, un libro di approfondimenti e spunti creativi che spazia dalle ricette di base fino a dolci da vero gourmet. Prezzo: 19,90€.

Grigliate Vegan Style

grigliate vegan

Grigliate Vegan Style. 125 ricette alla fiamma ed ecosostenibili (di J. Schlimm, Y. Prete): barbecue non vuol dire per forza carne, questo libro ne è la testimonianza. Chi ama la cucina vegan e la griglia, non può fare a meno di questo manuale che oltre alle ricette, spiega tecniche, strumenti e regole di base; e non mancano consigli e abbinamenti con bevande! Prezzo: 19,90€.

The green kitchen stories

green kitchen

The green kitchen stories. Ricette vegetariane sane e deliziose per tutti i giorni (di D. Frenkiel, L. Vindhal): come fanno ad andare d’accordo un vegetariano malsano e una carnivora attenta alla salute? Ce lo spiegano gli autori di questo libro, che oltre ad aver creato una famiglia insieme, hanno deciso di incontrarsi a metà strada in cucina. Cucina vegetariana e vegana sono le protagoniste di questo libro e del blog Green Kitchen Stories, creato sempre dalla coppia. Prezzo: 29,90€.

Insomma, non avete più scuse, in questi 10 libri ci sono ricette e idee da provare e far provare ai vostri amici. Non vi resta che cominciare a sfogliare!

Corso di cucina vegana di Natale in zona Venezia – Novembre 2014

ATTENZIONE! TUTTO ESAURITO PER LE DATE DEL 19-26 NOV / 03-10 DIC

I NUOVI ISCRITTI ANDRANNO AL GIOCVEDI’ 20-27 NOV / 04-11 DIC ALL’OSTERIA ALLA PIERINA – MIRANO (VE)

I corsi si svolgeranno in 4 lezioni serali.

Programma del corso:

  • (20 Novembre) PIATTI NATALIZI: durante questa lezione il nostro chef Martino Beria vi insegnerà alcune delle sue migliori ricette per stupire i vostri ospiti o deliziare la vostra famiglia con antipasti, primi e secondi natalizi! Il tutto cucinato con cura e attenzione verso l’aspetto nutrizionale ed estetico per portare il Natale nel piatto!
  • (27 Novembre) REGALI NATURALI ARTIGIANALI: a natale non si sa mai cosa regalare che sia utile e apprezzato, ma che non sia troppo impegnativo. Abbiamo deciso di mostrarvi alcune idee semplici ed efficaci per poter confezionare piccoli regali, preparati a mano con prodotti naturali!
  • (04 Dicembre) DOLCI DELLE FESTE: “e il dolce?” vi sarete chiesti… In questa lezione vedrete come preparare alcuni dolci natalizi, completamente vegan! Imparerete ad attuare sostituzioni per sopperire alla mancanza dei prodotti di origine animale per poter assaporare dolci salutari e “dairy free”!
  • (11 Dicembre) MENU DI CAPODANNO: ci prepariamo a concludere un anno impegnativo e ad aprirne un altro pieno di speranze e di auguri! Il cenone di capodanno incombe su di noi e vogliamo poter cucinare ai nostri cari una pasto spettacolare, ricco di colori, profumi e soprattutto vegan! Ecco che il nostro chef Martino Beria, viene in aiuto e vi spiega tutti i trucchi del mestiere per organizzare una cena completa con il minimo stress!

A chi è rivolto:

  • agli “onnivori” appassionati di cucina
  • alle persone che si stanno avvicinando all’alimentazione Vegan-vegetariana
  • a chi, già vegetariano, vuole saperne di più scoprendo nuove ricette
  • a chi vuole scegliere un modo di alimentarsi sano
  • a chi cerca nel cibo l’energia e la vitalità

Dove: Osteria alla Pierina a Mirano (ve). – Via L. Mariutto 3030035 MiranoItalia

L’Osteria alla Pierina, si trova a Mirano (ve), a 10min dall’uscita Mirano-Dolo dell’autostrada A4.
Per chi dovesse venire da Mestre-Marghera a soli 10min di macchina.
Per gli allievi di Padova invece a 15min dall’entrata di Padova Est (quella dell’Ikea).
Inoltre è a 2 minuti dalla fermata dell’autobus dell’ospedale.
Per chi arriva in macchina, è’ possibile parcheggiare lungo tutta via mariutto e in caso nel parcheggio di fronte all’ospedale.
Le lezioni si terranno nella sala del ristorante, vicino al caminetto!

 

Mobilificio Corò, Via Caltana 129, Marano di MiraTUTTO ESAURITO

Il mobilificio Corò, si trova a Marano di Mira, a 3min dall’uscita Mirano-Dolo dell’autostrada A4.
Per chi dovesse venire da Mestre-Marghera a soli 6min di macchina.
Per gli allievi di Padova invece a 10min dall’entrata di Padova Est (quella dell’Ikea).
Inoltre è a 5 min a piedi dalla stazione dei treni di Mira-Mirano e a 5min a piedi dalla fermata del Bus.
Per chi arriva in macchina, il mobilificio ha un ampio parcheggio privato.
La sala in cui si tengono le lezioni è una delle sale di una villa storica, con due grandi cucine a muro e una grande tavola al centro attorno alla quale ci si siede ad assistere, prendere appunti, assaggiare e cucinare.

Quando: 20-27 NOVEMBRE 04-11 DICEMBRE 2014

A che ora: dalle 20:00 alle 22:30

Se si dovesse superare il numero massimo di iscritti, si organizzerà un secondo gruppo nei giorni: giovedì 20-27 novembre, 04-11 dicembre 2014 nell’Osteria alla Pierina a Mirano (ve).

Alcune testimonianze dei nostri allievi

“Scoperti per caso, navigando in internet, ma questi corsi sono davvero ben strutturati, aperti a neofiti e non del mondo vegan.
Personalmente ho scoperto sapori nuovi e con lo chef Martino vi confermo che i vegani non vanno incontro alla “depressione gastronomica”! Ho partecipato al corso di maggio e sto frequentando anche quello in corso. Mi diverto, imparo e replico a casa… e tutti apprezzano, vegani e non! ;)”

– Moira

“Ci sono 3 validi motivi per seguire i corsi di Martino:
1- per chi è ad un primo approccio con la cucina veg li verrà fornito un quadro chiaro e semplice di possibili piatti da realizzare una volta tornati a casa per se stessi o per stupire amici e parenti.
2- per chi è già esperto è l’occasione di poter allargare ulteriormente le proprie conoscenze traendo sicuramente spunti interessanti, non solo pratici ma anche teorici!!!!!
3- l’atmosfera che si crea è quella che ti fa dire: ” che bella serata che ho passato” questo ovviamente grazie a Martino e agli argomenti da lui trattati.
Il conclusione CONSIGLIO a tutti di andare ai corsi anche semplicemente per capire che mangiare vegano o vegetariano non è solo insalata ma piatti SANI, DIVERSI, GUSTOSI tutti da scoprire! !!!!!”

– Giovanna

“Adoro imparare…odiavo la scuola perché ero obbligata a studiare materie anche che non mi piacevano…ma apprendere cose nuove e interessanti da persone come Martino che ti spiegano e ti coinvolgono, é molto più bello…e impari volentieri!”
– Elisa

“Ho fatto tre salsine: con peperone crudo, con cetriolo, e lo tzatziki!
Poi un dolce vegano e crudista senza uova burro ecc.
Senza tutto praticamente. Le salse varie sono state disintegrate; gli ospiti hanno graditissimo!
Grande Martino”

– Valerio

“Grande Martino! Quante cose scopro con voi!
Soddisfazione!!!”

– Alice

“Bravissimo Martino!!!
Insalate stupende ieri sera e tantissimi stimoli creativi.
Grazie della tua professionalità!”

– Monica

“Sai, Martino, le mie figlie non sono del tutto vegane e le uova di casa a volte le mangiano. Ma io preparo la “frittata” di ceci. Tempo fa ho preparato per me e mio marito la farinata, per loro la frittata tradizionale. La più piccola mi ha detto: “ma la prossima volta posso averla anch’io come voi? Mi piace di più…” “
– Annalisa

“Oggi mi son alzata e mi son resa conto di una cosa…questa settimana ho mangiato praticamente vegano…la carne non l’ho vista manco col binocolo e non mi è mancata…il pesce un po’ mi è mancato ma con la varie ricette imparate da voi e rubate al sito devo dire ho mangiato tante cosine gustose e non mi è mancato nulla!”
– Francesca

“Devo dire che martino mi ha insegnato molto…ora uso molto meglio i coltelli, ho imparato a mangiar meglio, piu sano e vario, arrivando a mangiare praticamente tutto vegetariano…cedo ogni tanto sul pesce, mentre la carne praticamente l’ho eliminata…quella che avevo in congelatore l’ho cucinata a Carmelo il mio gatto!”
– Elisa

“Devo dire che le ricette di Martino che ho rifatto e mangiato in questi giorni han avuto poteri sovrannaturali nel mio intestino!”
– Ilaria

Leggi tutte le testimonianze dei nostri corsi!

Costo del corso: 180€.

Per iscriversi al corso è necessario compilare il modulo che trovate QUI. Il modulo deve essere portato a mano la sera del corso.

Bonifico su codice IBAN: IT 48 G 07601 02000 000084316116
Banca: Poste Italiane
Intestato a: Beria Martino
Causale: corso di cucina Vegana data_____– Nome e cognome

Pagamento: mezzo bonifico o paypal




Inviare all’email info@lacucinavegetariana.it gli estremi del bonifico effettuato.

Per informazioni ed iscrizioni:
www.lacucinavegetariana.it
info@lacucinavegetariana.it
cell. 3772643170

Grandi chef veg, in Italia e nel mondo

Di grandi chef, negli ultimi anni, se n’è sempre più sentito parlare. Tra vecchi e nuovi programmi televisivi, partendo dall’ormai celeberrima “Prova del cuoco”, fin all’edizione più recente di “Masterchef”, la cucina si è spostata da casa nostra ad uno studio televisivo.
Certamente tra i tanti chef che hanno soggiornato nelle varie trasmissioni qualcuno avrà proposto più di qualche volta un piatto vegetariano o, spingendosi ancora più in là, un piatto vegano, ma quanti di questi chef seguono sempre, anche nella loro vita quotidiana, questa dieta priva di cibi animali?
In Italia, purtroppo, sono pochissimi gli chef vegetariani e vegani, e diciamo che nel resto del Mondo non è che spopolino, però ne esistono diversi, e con diverse particolarità che li hanno distinti nel corso degli anni.

SIMONE SALVINI
Simone-Salvini

Classe 1969, vegano, la sua vita in cucina inizia da piccolo quando, in laboratori artigianali, metteva già le mani in pasta. Simone, dopo gli sudi universitari, si sposta in Irlanda lavorando per molte realtà vegetariane per poi volare in India per scoprire nuovi gusti e sapori.
È docente in diversi istituti alberghieri, scrive libri di cucina e svolge corsi di cucina e servizi di formazione per gruppi alberghieri, ristoranti e chef professionisti.

ISA CHANDRA MOSKOWITZ
isa-chandra-moskowitz

Isa è vegana dagli anni ’80, ed è tra le prime a creare e condurre uno show di cucina vegan chiamato “Post Punk Kitchen”, autrice di diversi bestseller, lavora per cambiare la percezione delle persone, spesso scettiche, riguardo il cibo vegano, con piatti deliziosi e che fanno percepire sapori da molto dimenticati.

PIETRO LEEMANN
pietro-leemann

Pietro fin da piccolo cresce con l’amore per la terra e la natura, dopo aver conseguito il diploma alberghiero ed aver lavorato con i maggiori chef di quegli anni anni, si radica in lui l’ideale che “noi siamo ciò che mangiamo”, che lo porta alla successiva scelta di diventare vegetariano. Da sempre ammaliato dalle culture orientali emigra in Estremo Oriente dove soggiorna, per due anni, tra Cina e Giappone dove insegna alla prestigiosa scuola di cucina di Osaka. Questa esperienza, che lo segna profondamente, diventa la chiave di volta per il suo futuro successo, al suo ritorno, infatti, decide di aprire un ristorante, Joia, dove dar vita a una cucina che ha come pietra miliare il rispettare i doni della natura.

TAL RONNEN
tal-ronnen

Soprannominato “The Concious Cook”, viene anche amorevolmente chiamato “chef delle star”, ha lavorato con passione per molti di esse, celeberrima è la dieta depurativa dei 21 giorni di Oprah stilata e cucinata direttamente da Ronnen. La sua formazione si basa principalmente sull’esperienza, avendo lavorato nei più rinomati ristoranti vegan del mondo ha imparato a creare un connubio di sapori squisiti al palato.

BEVERLY LYNN BENNET
Beverly-lynn-bennet

Colonnista ormai nota sul VegNews Magazine, Beverly è vegetariana da più di 20 anni e da sempre attenta al rispetto degli animali, dell’ambiente e del proprio corpo, è autrice di svariati libri vegetariani, vegani e gluten-free. Nelle sue ricette cerca sempre di utilizzare prodotti di agricoltura biologica, e gira per gli States promuovendo questa sua idea di cucina, espandendola così al maggior numero di persone possibili.

Insomma, di chef veg ce ne sono in giro per il mondo, certo, non sono molti come gli altri, ma stanno cercando trasmettere il loro amore e rispetto per gli animali e la natura a chiunque abbia una mente ed un cuore aperto a nuove prospettive.

Seguici su facebook, twitter, pinterest