Articoli

Aglio: tutti benefici di questa preziosa pianta

Dicevano che portarne una corona al collo scacciasse i vampiri, diciamo che mangiarne in quantità eccessive allontanerebbe chiunque!
Sto proprio parlando dell’aglio, perfino Shakespeare in Sogno di una notte di mezza estate fa dire ai proprio attori di non mangiarne troppo in quanto

"(...) e soprattutto, attori, anime mie, badate a non mangiar aglio o cipolla, ché dobbiamo esalare tutti un alito che deve riuscir dolce e gradevole (...)";

Insomma, da sempre questo particolare vegetale è una sorta di tabù sulle nostre tavole e cerchiamo di usarlo solo per il minimo indispensabile, quando invece dovrebbe essere un alimento consumato ogni giorno!

Proprietà

Infatti non tutti sanno che l’aglio ha un sacco di proprietà e caratteristiche che aiutano il corpo e le nostre difese immunitarie. Innanzitutto, come molti sapranno, l’aglio aiuta a regolare la pressione sanguigna e quindi è un cibo indicato per chi ha problemi di ipertensione.
Questa pianta bulbosa perenne, arriva dai lontani deserti dell’Asia ed era già conosciuta dagli antichi egizi che la utilizzavano, per l’appunto, come farmaco. Infatti, oltre a depurare il sangue, che aggiungo a ciò che ho detto sopra, è un alimento antitumorale, antibiotico contro le infezioni gastrointestinali ed ha un’azione ripulente dell’apparato digerente e del fegato. Tutte queste sue proprietà sono dovute dall’allicina, che non è altro che un antibatterico.

Uno spicchio al giorno…

Quello di mangiare uno spicchio di aglio al giorno è poi un ottimo consiglio per chi vuole restare in linea, infatti il suo gusto dà un senso di sazietà; è poi molto utile anche per chi sta smettendo di fumare e cerca di sostituire l’effetto “dimagrante” della nicotina con qualcosa di sicuramente più sano. Per chi invece ancora fuma, l’aglio aiuta ad alleviare i disturbi cronici dei fumatori, come fastidiose tossi o mal di gola.

Se poi questo ortaggio viene tritato e ne vengono fatti degli impacchi è ottimo anche per le articolazioni doloranti, le artriti ed i reumatismi.

Tipologie

Non esiste poi un solo tipo di aglio, quello che sicuramente tutti conoscono è quello bianco, quello che si vedeva, da fine estate fino ad inverno inoltrato, nelle soffitte, o nei posti bui e asciutti delle cucine delle nostre nonne. Dovete infatti sapere il Sud Italia, ricco di milioni di prodotti della nostra tavola, conserva nel suo grembo anche l’aglio rosso che è coltivato particolarmente in Sicilia ed Abruzzo.

Insomma, l’aglio è di certo un ortaggio da rivalutare, e se pensate, come Shakespeare, che l’odore possa dare fastidio a qualcuno non vi preoccupate, basterà mangiare una foglia di salvia o di menta dopo averlo mangiato e non avrete nessun problema a parlare con qualcun altro, e nessuno si accorgerà di che spettacolare alimento per la vostra salute avete ingerito.
Insomma, provate l‘aglio, il miglior rimedio naturale! (e non solo contro il conte Dracula)

Seguici su facebook, twitter, pinterest

Consigli utili per avere verdure fresche più a lungo

A volte andiamo a fare la spesa e siamo colti da shopping compulsivo, ci andiamo a stomaco vuoto o per questioni di tempo possiamo rifornire frigo e dispensa soltanto una volta a settimana e quindi riempiamo il carrello il più possibile: le verdure se non consumate in fretta rischiano di deteriorarsi prima di poterle mangiare, ecco alcuni consigli per mantenerle fresche più a lungo!

  • Le carote, una volta private del ciuffo verde, si mantengono più a lungo se riposte in frigo in un contenitore chiuso e ben inumidite. Ricordate che i ciuffi di carote non vanno assolutamente buttati e si possono utilizzare per molte ricette!

  • Per far si che il vostro sedano non marcisca velocemente basterà riporlo in un vaso non troppo alto o in una ciotola piena d’acqua.

  • Le zucchine, invece, durano di più se avvolte in un canovaccio e lasciate sul bancone della cucina o in frigo.

  • Non serve che mettiate le melanzane in frigo! Si mantengono benissimo anche a temperatura ambiente, il trucco sta nel non lavarle fino a che non è il momento di preparare una qualche ricetta!

  • Le biete si conservano a lungo se private delle cime e riposte in un contenitore aperto, coperto da uno straccio umido.

  • Cipolle, scalogni, aglio e patate vanno tenute in un luogo buio o in un contenitore arieggiato che non lasci trapassare la luce.

  • I pomodori si mantengono meglio sul bancone della cucina piuttosto che in frigo.

  • Tenete i peperoni lontano da luoghi umidi e manteneteli belli asciutti.

Seguici su facebook, twitter, pinterest

Antibiotici? Meglio quelli naturali

Se stai male, ti ordinano gli antibiotici, ma qual è l’alternativa alla medicina tradizionale? Sono migliori i metodi naturali o i medicinali di origine sintetica? Già in passato, l’uomo faceva uso di erbe aromatiche e alimenti per le loro proprietà curative. L’uso di antibiotici naturali, ricavati da cibi o erbe, ci procura benessere in modo non aggressivo, stimolando naturalmente l’azione del sistema immunitario.
 Alcuni esempi:

Aloe Vera

Utile sia per uso esterno sia interno per le sue numerose proprietà curative, porta benefici alla pelle, con la sua azione cicatrizzante e battericida, e previene infezioni e malanni di stagione. Consigliata anche a chi ha problemi di stomaco e intestinali e si può impiegare in caso di bronchite e problemi respiratori.

Aglio

le sostanze contenute nell’aglio lo rendono un vero antibiotico con azione su diversi batteri tra i quali anche quello del tifo. È utile per i capelli, la pelle, la pressione sanguigna, riduce il rischio di arteriosclerosi e aiuta a regolare colesterolo e trigliceridi nel sangue. Favorisce il ripristino della flora batterica ed è di sostegno al sistema immunitario.

Cipolla

Come l’aglio, è un potente antibatterico, con anche un’azione antinfiammatoria e depurativa; migliora la circolazione sanguigna e regola i valori del colesterolo; previene, inoltre, l’arteriosclerosi e gli infarti.

Echinacea

Rafforza il sistema immunitario ed è la risposta naturale alle malattie stagionali e alle infezioni delle vie urinarie.

Origano

Con le sue proprietà analgesiche, antisettiche e antispasmodiche è usato nell’aromaterapia per la sua capacità di uccidere la quasi totalità dei batteri comuni e cura problemi all’apparato respiratorio e vari malanni di stagione. Inoltre, è un ottimo rimedio contro la cellulite.

Tè verde

Utile per la perdita di peso e in caso di gonfiore, ha proprietà antiossidanti e protegge l’organismo da batteri e virus influenzali.

Zenzero

Soluzione per numerosi disturbi comuni quali influenza o raffreddore grazie ai suoi principi attivi, è anche dotato di alti livelli di attività anti-cancro.

Seguici su facebook, twitter, pinterest