TORTILLA DI PATATE VEGAN

Tortilla di patate vegan

Non c’è tapería in Spagna che non offra la “tortilla de patatas”. Ognuno la fa a modo suo, chi più alta, chi più abbrustolita, chi taglia le patate a cubetto o chi le taglia a fettine, ma sicuramente nessuno fa la tortilla di patate vegan!
Io e Antonia siamo amanti della Spagna: avendo studiato da interprete spagnola, lei ha avuto sempre una forte connessione con quei posti e, quando possibile, ci si andava assieme! Non eravamo ancora vegani e a ripensarci, una delle cose incredibili è che a Saragozza abbiamo ricevuto un primo seme che ci ha portati qui ora.
C’era un carinissimo ristorantino vegetriano che teneva aperto solo a pranzo: Antonia lo adorava e preferiva quello a tutto il resto dei cibi animaleschi spagnoli. La signora che gestiva il locale era proprio carina, voleva bene a tutti e questo dava quel tocco di magia al suo cibo che, seppur semplice, ci faceva stare bene.

La tortilla spagnola: una frittata di patate

Tornando alla tortilla, si tratta di una frittata, originariamente fatta d’uovo, nella quale vengono messe delle patate. Ci sono diverse linee di pensiero: chi le fa a cubetto, chi a fettine, chi le frigge e chi le arrostisce. C’è anche chi, come Ferran Adrià, che prepara questo piatto tradizionale con le patatine del sacchetto: sicuramente ci guadagna in croccantezza!
Ora, che questo piatto tradizionale sia buono, non posso dirlo a livello generico, ma sicuramente solo a vederlo a me passa la fame: tra le varie cose che nel mio quotidiano non mangio più, l’uovo mi fa davvero una pessima impressione! Perciò ovviamente ho dovuto trovare una via vegan per poter preparare comunque la tortilla che, se fatta bene, è davvero molto sfiziosa!

Tortilla di patate vegan

A farla vegan ci vuole davvero poco: una pastella di farina di ceci (come ci insegnano in diverse parti d’Italia – la cecina, la farinata, la fainè, le panelle -) delle patate cotte ad arte e poi tutto assieme a fare una frittata.
Se volete qualche trucco dello chef: la mia tortilla è più buona perché le patate sono fatte a fettine di 7mm e sono cotte una ad una su entrambi i lati, poi la cottura della pastella di ceci viene portata al cuore a perfezione togliendo e mettendo il coperchio ripetutamente. Ci vuole un po’ di pratica, ma quando ci riuscirete verrà davvero strepitosa!

Ingredienti

  • 400 gr Patate Novelle
  • Per la pastella
  • Q.b. Sale
  • Q.b. Olio Evo
  • 60 gr Farina di ceci
  • 100 ml Acqua

5 passaggi - cliccali per leggere!

Affettare le patate

Mondate le patate e affettatele a fette di mezzo cm di spessore.



Condire le patate

In una terrina conditele con olio e sale.



Cuocere le patate

Fate scaldare una padella e cuocete le fette di patata su entrambi i lati finchè non saranno ben abbrustolite e cotte.



Preparare la pastella

Preparare la pastella di farina di ceci sbattendo bene.



Cuocere la tortilla

In una padellina di 20cm di diametro, fate scaldare un po’ d’olio e le patate appena cotte, distribuite uniformemente le patate nella padella quindi aggiungete la pastella di ceci facendo in modo che si insinui per bene tra ogni fetta di patata. Fate cuocere la tortilla per 5 minuti per lato.

7 commenti
    • Chef Martino Beria
      Chef Martino Beria dice:

      Ciao Ghia! Perdonaci, abbiamo avuto una svista. All’ultimo step troverai la ricetta dovutamente corretta.

      Grazie per la segnalazione!

      Rispondi
  1. Cinzia
    Cinzia dice:

    Ho provato a farla ma nella padella da 20 cm non entrano le patate disposte su di uno strato così le ho disposte su un ulteriore strato. Forse l’inesperienza ma non sono riuscita a tenerle tutte insieme qualcuna s’è staccata. Se uso una padella più grande aumentando la pastella? Oppure faccio due cotture…comunque il sapore è ottimo :))

    Rispondi
    • Chef Martino Beria
      Chef Martino Beria dice:

      Certo! Puoi fare i tuoi esperimenti fino a trovare la soluzione ideale! Sai che puoi tagliare le patate anche a dadolata se lo desideri! C’è chi la tortilla la prepara con le patatine del sacchetto 🙂

      Rispondi
  2. Rosa
    Rosa dice:

    Ciao Martino, come mai a me la frittata con farina di ceci mi rimane sempre cruda? Non riesco a capire dove sbaglio, seguo sempre tutto alla lettera! Grazie mille

    Rispondi
  3. Francesca
    Francesca dice:

    Alla pastella di ceci fa bene riposare qualche oretta anche in questa ricetta? Posso prepararla prima e metterla in frigo fino al momento di cuocerla? Grazie : )

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *