SUCCO VIVO DI ANANAS, AGRUMI, MELA E KIWI

ricetta succo vivo - ananas, agrumi, mela e kiwi

Questo succo vivo è un mix di frutta che si trova in inverno ma che vuole già puntare alla primavera.
E’ un boost di antiossidanti ed enzimi vivi: berne 400 ml al giorno favorirà il vostro sistema immunitario!

Alla fine ho voluto dare un tocco di profumo e sapore con una spolverata di cocco rapè.
Questo succo vivo può diventare un cocktail perfetto se si aggiungono due cubetti di ghiaccio e lo si serve in un calice da vino!

Ho estratto il succo vivo con un estrattore essenzia green, ma se non lo avete potete tranquillamente usare la centrifuga.
Se siete interessati a capire le differenze tra i due elettrodomestici leggete questo articolo: “estrattore vs centrifuga”

Cos’è un estrattore di succo vivo?

Seguite il link per scoprire tutte le caratteristiche di questa tecnologia del benessere!

Ingredienti per 1 l di succo vivo

  • 700 g Ananas
  • 180 g Arancia
  • 120 g Pompelmo
  • 50 g Lime
  • 180 g Kiwi
  • 80 g Mela
  • per guarnire Cocco rapè

5 Passaggi

Lavare la frutta

Lavate la frutta sotto acqua fredda.

Pulire la frutta

Pulite l’ananas dalla buccia esterna (non importa che togliate tutti gli aghetti).
Pulite la mela dal picciolo (se volete riutilizzare gli scarti, togliete anche il torsolo).
Spellate le arance, il lime e il pompelmo a vivo e in caso togliete i semi.
Spellate i kiwi.

Tagliare la frutta

Tagliate a cubotti di circa 4cm tutta la frutta e mettetela in una boule capiente.

Estrarre il succo

Azionate l’estrattore (se non lo avete, potete usare la centrifuga) e con pazienza infilate tutti i pezzi di frutta che verranno masticati.
Per una maggior resa, vi consiglio di fare la seconda estrazione, infilando una seconda volta tutti gli scarti delle fibre nell’estrattore.

Servire e guarnire

Servite il succo con una spolverata di cocco rapè per ogni bicchiere.

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Aperitivo di succo di ananas, mela, kiwi e agrumi […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *