SEITAN AL CURRY

seitan al curry1

Seitan al Curry

Un buon piatto caldo di seitan al curry e riso basmati al vapore, può essere il pranzo o la cena perfetta perché saziante e completa di tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno. In più, il suo profumo e il suo sapore speziato ci portano a viaggiare con l’immaginazione, nei luoghi da dove il curry è originario, posti meravigliosi dove crescono spezie eccezionali, come il cardamomo, il cumino e lo zenzero. Ecco una ricetta davvero da non perdere!

Ingredienti

  • 400 gr Seitan al naturale
  • 400 gr Ceci bolliti
  • 100 gr Peperone verde
  • 100 gr Carota
  • 50 gr Cipolla
  • 100 gr Spinaci freschi
  • 200 gr Latte di cocco
  • 2 cucchiai Curry verde
  • Q.b. Olio di semi di girasole
  • Q.b. Sale
  • (per accompagnare) Riso thai al vapore

5 Passaggi

Tagliare le verdure

Tagliate le verdure a cubetto.



Tagliare e rosolare il seitan

Tagliate il seitan (potete prepararlo a casa seguendo la nostra ricetta del seitan fatto in casa) a dadolata e fatelo rosolare nella casseruola con un filo d’olio per qualche minuto, finchè non inizierà a dorare.



Aggiungere le verdure

Aggiungete nella casseruola le verdure precedentemente tagliate e fatele rosolare assieme al seitan.



Aggiungere gli spinaci e i ceci

Aggiungete in casseruola gli spinaci ben lavati e i ceci scolati dalla loro acqua di governo.



Aggiungere il latte di cocco e il curry

Aggiungete il latte di cocco al resto degli ingredienti quindi aggiungete il curry verde: quest’ultimo potrete trovarlo in pasta oppure potete ricrearlo voi con un mix di spezie a piacere che puntino più verso una nota fortemente piccante e secca.
Salate il tutto e cuocete per 5 min.
Servite con un po’ di riso al vapore.



3 commenti
  1. Giuliana
    Giuliana dice:

    Il peperone é una delle verdure che non amo. Togliendolo precludo la riuscita della ricetta? Grazie e complimenti: i tuoi piatti sono una vera ispirazione!!!

    Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *