RAVIOLI CINESI

Ravioli Cinesi

Ravioli Cinesi

Una delle specialità orientali che ci piacciono di più sono certamente i ravioli cinesi! Questi bocconcini prelibati, sono una vera leccornia. Belli ripieni di funghi, spaghetti di soia e verdure fresche, sono il massimo se scottati in padella e intinti nella salsa di soia o nella tipica salsa cinese agrodolce. Quando avete in mente di organizzare una a tema orientale, non potrete non cimentarvi in questa ricetta strepitosa dei ravioli cinesi!

Ingredienti per 15 ravioli cinesi

  • Per l'impasto
  • 200 gr Farina di riso
  • 90 ml Acqua
  • Per il ripieno
  • 50 gr Cavolo cappuccio
  • 60 gr Carote
  • 5 gr Funghi neri cinesi secchi
  • 5 gr Funghi shiitake secchi
  • 20 gr Spaghetti di soia secchi

9 passaggi - cliccali per leggere!

Tagliare le verdure

Per il ripieno:
Tagliate a pezzettini piccoli le verdure e i funghi messi in ammollo per 30min.



Preparare gli spaghetti di soia

Mettete a bagno per 4 minuti in acqua bollente gli spaghetti di soia. Unite gli spaghetti alle verdure e saltate il tutto per 2 minuti in padella con un filo d’olio.



Preparare l'impasto

Per l’impasto dei ravioli:
Versate l’acqua nella farina e mescolate.
Impastate per bene fino ad ottenere una palla liscia.



Fare un serpente

Modellate l’impasto a serpente e coprite con uno straccio pulito.



Fare dei dischetti

Formare i Ravioli Cinesi:

    Dividete l’impasto in pezzetti lunghi 2cm e grossi 2cm quindi stendeteli con un mattarello in dischetti del diametro di 8cm.



Assottigliare il bordo

Con le dita, assottigliate i bordi, tirando un po’ verso l’esterno.



Riempire

Inserite un cucchiaino colmo di farcia nel dischetto, tenendolo al centro della mano sinistra (o destra se siete mancini).



Chiudere i ravioli

A questo punto arriva la parte tosta: dovete chiudere i ravioli cinesi in modo da dar loro il tipico aspetto da ravioli asiatici. Chiudete i ravioli a mezzaluna con un particolare movimento della mano sinistra a formare delle ondine che verranno pressate con la mano destra.



Cuocere i ravioli cinesi a vapore

I ravioli cinesi vanno cotti al vapore quindi avrete bisogno di una vaporiera ( ne esistono di due tipi: bambù o acciaio. Noi l’abbiamo comprata in un qualsiasi “asia store”). Se avete la vaporiera in bambù, disponete sulla base delle foglie di lattuga o qualsiasi altra insalata a foglia larga e sopra disponete i ravioli. Se avete quella in acciaio, spennellate con un po’ d’olio ogni raviolo in modo che non si attacchi. Chiudete il coperchio della vaporiera avendo portato ad ebollizione l’acqua nella pentola sottostante e lasciate cuocere i ravioli per 10 minuti.



12 commenti
  1. Tiziana
    Tiziana dice:

    La ricetta non è completa ed ogni volta che clicco su un passaggio per estenderlo e leggerlo in maniera completa mi manda su un’altra pagina che non funziona.

    Rispondi
  2. stefania
    stefania dice:

    Ciao e auguri cogliendo l’occasione…. una domanda: per quanto tempo lo tieni coperto il “serpente” d’impasto? I funghi neri cinesi e shiitake secchi dove posso trovarli? Grazie!

    Rispondi
  3. Samantha
    Samantha dice:

    Ciao! Volevo avere delle delucidazioni sull’impasto per i ravioli… Ho avuto difficoltà a stenderlo perché continuava a sgretolarsi… C’è qualcosa che possa aggiungere per aiutarmi? Grazie in anticipo per la risposta

    Rispondi
  4. Maria
    Maria dice:

    Ciao, complimenti per il sito e per le ricette!!
    Ho provato a riprodurre la ricetta dei ravioli ma ho avuto problemi con l’impasto.
    Ho seguito la ricetta (anche il video) alla lettera ma sebbene l’impasto sembrasse perfetto, al momento di creare i ravioli si “sgretolava” e non sono riuscita a stenderlo in nessun modo. Dove ho sbagliato??:(

    Rispondi
  5. Giulia
    Giulia dice:

    Ciao! ricetta perfetta, ho provato oggi a farli con ripieno di carote, radicchio e spalmarisella. L’unica cosa è che erano un po’ troppo gommosi. potrebbe dipendere dallo spessore o dalla cottura? li ho cotti per 15 minuti.
    grazie!

    Rispondi
    • Antonia Mattiello
      Antonia Mattiello dice:

      Ciao Giulia,
      Devono essere stati ottimi! La prossima volta, prova a stendere la pasta più sottile, vedrai che usciranno meno gommosi! Comunque è normale che l’impasto dopo la cottura al vapore risulti un po’ gommoso.

      Rispondi
  6. Alfredo
    Alfredo dice:

    Fatti due tentativi ma secondo me c’è qualche errore nell’impasto, perché non si riesce proprio a tenere compatto, sia intervenendo sulla quantità dell’acqua che su quello della farina. Aggiungere farina glutinosa vorrei evitarlo per lasciarla senza glutine.

    Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] guardato un mucchio di tutorial su YouTube su come si preparano, mi sono ispirata a quelli dello chef Martino Beria per il ripieno, usando però quello che avevo in frigo, incluso un pezzetto di […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *