POLPETTE SPEZIATE VEGANE CON LENTICCHIE, SPINACI E ZUCCA

Polpette vegan di lenticchie, spinaci e zucca

Tra le ricette di polpette vegetariane sono molto comuni le polpette di melanzane, di zucchine o di ceci. Qui vi proponiamo una combinazione speciale per le polpette vegetariane, a base di lenticchie, zucca e spinaci. Avete già l’acquolina in bocca?

La ricetta delle nostre polpette di lenticchie è senza uova e senza formaggio; se cercavate una ricetta di polpette non solo vegetariane, ma anche vegane, questo secondo piatto fa per voi. È inoltre una ricetta light, non solo per la sua base vegana, ma anche perché le polpette di lenticchie si prestano bene ad essere cotte al forno.

Polpette al forno e senza uova, un’accoppiata perfetta per dopo le feste, non trovate?

La ricetta, comunque, non mancherà di soddisfare anche i più golosi. La pasta morbida e gustosa delle lenticchie si amalgama con gli spinaci e la zucca tagliata sottile sottile per formare una bellissima polpetta pronta da infornare! O, per chi non volesse rinunciare a un tocco più sfizioso e croccante, anche da friggere!

Polpette di lenticchie vegan: perché?

È risaputo che, in seno ad una scelta alimentare vegan, ma non solo, i legumi giocano un ruolo importantissimo dal punto di vista nutrizionale. Sono inoltre alla base di molti piatti casarecci e della nostra tradizione culinaria, soprattutto contadina, a cui non sarà necessario rinunciare.

Anche se, tradizionalmente, le classiche ricette sono sotto forma di zuppa o con la pasta e altri cereali, grazie alla consistenza dei legumi, in particolar modo di ceci e lenticchie, è possibile creare degli impasti molto interessanti e sfiziosi, come le polpette che vi proponiamo qui o dei gustosissimi hamburger vegetali.

Che aspettate, provate subito questa gustosa variante delle classiche polpette vegetali con legumi, per un secondo piatto o uno sfizioso aperitivo!

Ingredienti

  • 220 gr Lenticchie cotte
  • 105 gr Spinaci cotti
  • 40 gr Zucca
  • Q.b. Curcuma
  • Q.b. Semi di cumino
  • 1 cucchiaio Pangrattato
  • Q.b. Sale

6 Passaggi

Cuocere le lenticchie

Mettete a cuocere le lenticchie in acqua bollente salata per 20 minuti.



Frullare le lenticchie

Frullate le lenticchie con un minipimmer tenendone da parte 50 g intere.



Unire zucca, lenticchie intere e spinaci

Unite in un piatto la zucca, pulita e tagliata a pezzettini, gli spinaci, fatti cuocere e scolati per bene e le lenticchie intere.



Aggiungere il pangrattato e le lenticchie frullate

Aggiungete il pangrattato e le lenticchie frullate.



Condire e speziare

Aggiungete la curcuma e il sale, impastate per bene.



Cottura

Formate tante polpettine di circa 4 cm di diametro e posizionatele su una teglia da forno con della carta da forno sul fondo. Quindi mettetele in forno a 230°C per 15 minuti.



7 commenti
  1. lucia
    lucia dice:

    Perdona la domanda da cuoca inetta, ma ho sia spinaci che zucca congelata, non cotti entrambi, quindi ti chiedo, la zucca la cucino o la scongelo e la taglio a piccoli pezzetti e basta?
    Altra domanda. il pacco di lenticchie che giace inutilizzato nella mia dispensa mi parla di 40 minuti di cottura senza ammollo… faccio 20 perché poi si cuoceranno in forno o ascolto il pacchetto?

    Rispondi
    • Chef Martino Beria
      Chef Martino Beria dice:

      Ciao!
      Per le lenticchie prova ad ascoltare il pacchetto, ma comunque seguile così da fermarle in tempo.
      Per zucca e spinaci: spinaci puoi usarli, la zucca è da usarsi cruda.
      Spero di esserti stato utile!

      Rispondi

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] Amore per i cereali. Non dimentichiamo che gli ingredienti principali di una buona polpetta vegana sono i legumi e i cereali. […]

  2. […] e crocchette: Polpette di miglio e melanzane Falafel Polpette di miglio con verdure Polpette di lenticchie Crocchette di okara e […]

  3. […] Pasta e lenticchie con cavolo nero e pinoli Burger di lenticchie, ceci e cereali Polpette speziate con lenticchie, spinaci e zucca […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *