PESTO VEGAN – COME FARE IL PESTO SENZA FORMAGGIO

Pesto alla genovese vegan

Facciamo un salto culinario in uno dei luoghi di mare più belli e caratteristici della penisola italiana preparando il pesto alla genovese! Il profumo avvolgente del basilico e il sapore tondo e tostato dei pinoli fanno del pesto alla genovese vegan, uno dei sughi italiani più conosciuti e apprezzati al mondo! Perché comprarlo pronto se in pochi minuti lo possiamo preparare con il basilico fresco che abbiamo magari coltivato noi? Ecco come si fa!

Pesto vegan per tutti i gusti

Come leggerete poi, abbiamo preparato il nostro pesto vegano senza utilizzare il pecorino: al suo posto abbiamo utilizzato un formaggio vegetale chiamato Sheese, in vendita nei negozi bio, ottima alternativa vegetale al formaggio.
Ma ci sono anche altri modi di prepararlo! Ecco un’idea per cambiare:
Sostituite lo Sheese con un cucchiaio di mandorle con buccia e 2 cucchiai rasi di lievito alimentare in scaglie!

Tante golose ricette con il pesto, senza formaggio!

Con il pesto possiamo condire un bel piatto di pasta, certo, ma non solo! Possiamo preparare squisite torte salate o voulevant, possiamo insaporire le verdure al forno o preparare dei gustosi crostini o condirci delle buonissime bruschette al pomodoro! Se una salsa è buona, la fantasia non ha limiti!

 

Ingredienti

  • 30 gr Basilico
  • 75 gr Pinoli
  • 20 gr Lievito alimentare
  • 25 gr Sheese affumicato
  • 7 gr Sale
  • 1/2 Spicchio Aglio
  • 150 gr Olio Evo

6 passaggi - cliccali per leggere!

Unire Basilico e pinoli

In un recipiente alto e stretto mettete il basilico e i pinoli.



Grattugiare lo sheese e il lievito alimentare

Aggiungete lo sheese grattugiato e il lievito alimentare.



Aggiungere il sale

Aggiungete il sale.



Spellare l'aglio

Pelate l’aglio, togliete il cuore e aggiungetelo al pesto.



Aggiungere l'olio

Versate sugli ingredienti l’olio EVO .



Frullare o pestare

Con un frullatore ad immersione frullate tutti gli ingredienti fino a che non si saranno ben amalgamati, quindi versate il pesto appena pronto in dei vasetti per conservarlo in frigo. Potete usare il mortaio se preferite.



6 commenti
  1. Paola
    Paola dice:

    Non vedo l’ora di farlo .. Ma lo sheese lo trovò solo su internet? Hai qualche indirizzo da consigliarmi ? Grazie !

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *