PANE IN CASSETTA CON LIEVITO MADRE

Ecco come preparare il pane in cassetta con lievito madre e la macchina del pane

Pane rustico in cassetta con lievito madre

La ricetta che vi preparo oggi è uno dei miei doveri quotidiani: fare il pane! Usando la macchina del pane, preparo spesso il pane in cassetta però con lievito madre e farine scelte.
In pochi passaggi vi insegnerò come fare per ottenere un perfetto pane, morbido, alveolato e fragrante!

Ecco la video ricetta!

Pane in cassetta con la macchina del pane

Avrete visto che mi diverto a preparare pani fatti a mano, con iper idratazione, lievito madre, pieghe di rinforzo e tante altre complicazioni che piacciono tanto a chi adora fare pane. Ma non sempre c’è il tempo per tutta la trafila di procedure e attese che sono richieste per ottenere il tipico pane rustico tondo.
La soluzione veramente geniale è usare la macchina del pane con un paio di accorgimenti per rendere il vostro pane in cassetta più “gourmet”.
Le cose che vi consiglio per un pane perfetto e particolare sono:
– create un mix di farine interessante, non solo farina bianca o farina di un unico tipo (io uso una farina tipo 1 o 2 di base, una farina di grano duro, un pochino di manitoba per dare più forza all’impasto e farlo crescere di più e un po’ di farina aromatica tipo grani antichi siciliani): avete libera scelta nel mix di farine!
– usate lievito madre vivo e almeno al primo rinfresco: questo vi darà una complessità aromatica ben differente dal semplice lievito di birra.
– attenti a mettere il sale dopo che il lievito avrà legato con la farina: questo preserva le cellule di lievito dal morire a causa dell’azione igroscopica del sale.
– prima che la macchina inizi la cottura, praticate un’incisione sull’impasto: questa incisione è una valvola di sfogo che serve alla massa fermentata interna alla pagnotta di “fiorire” verso l’alto durante la cottura e di esprimere tutto il volume del pane.

Se avrete queste piccole accortezze, anche un semplicissimo pane fatto con la macchina del pane sarà spettacolare!

Rinfresco, autolisi, incordatura… tutto senza fatica

Partendo dal rinfresco vi consiglio di leggere questo mio articolo in cui ne parlo. Ad ogni modo potete regolarvi secondo questo schema:
100% di lievito madre: 100% di farina: 50% acqua
Mescolate bene e lasciate raddoppiare a temperatura ambiente. Ci vorranno circa 4 ore.

Quando si fa il pane poi ci sono mille procedimenti da applicare per ottenere un pane che non sia “di cartone”, cosa molto complessa.
Con la macchina del pane invece potete lasciar fare a lei: la macchina del pane Panasonic mi da la possibilità di scegliere programmi appositi in base al tipo di impasto che voglio produrre.
Nel mio caso il programma per pane rustico a lievitazione naturale, dopo aver leggermente mescolato le farine al lievito e acqua, le lascia riposare il tempo necessario perché avvenga l’autolisi, un processo enzimatico in cui le farine si idratano completamente, il glutine si rilassa e gli amidi vengono in parte convertiti in zuccheri.
Finito questo processo, basterà aggiungere il sale e lasciare lavorare la macchina: se proprio non riuscite a resistere, aprite la macchina e guardate come lavora, vi accorgerete che incorda l’impasto perfettamente!!! Tutto senza sporcare o far fatica!

Strumentazione utilizzata

Per questa ricetta ho utilizzato la macchina del pane Panasonic SD-ZX2522 che con i suoi 37 differenti programmi cuoce alla perfezione moltissimi tipi di impasti e può essere usata anche solamente come impastatrice!

Ingredienti

  • 280 g Acqua a 30°C
  • 120 g Lievito madre al primo rinfresco
  • 200 g Farina tipo 1
  • 40 g Manitoba
  • 60 g Timilia (o altra farina aromatica)
  • 100 g Grano duro
  • 7 g Sale fino integrale

5 Passaggi

Sciogliere lievito

Nella cassetta della macchina del pane unite acqua a 30°C e lievito madre fatto a pezzetti e impostate il programma 11 (per pane rustico a lievitazione naturale). Oppure semplicemente azionate la macchina e lasciate impastare per qualche minuto.

Aggiungere le farine

Aggiungete tutte le farine e lasciate che la macchina le impasti. Lasciate poi riposare le farine nella macchina per 1 ora prima di aggiungere il sale.

Aggiungere il sale

Dopo un’ora di riposo delle farine con acqua e lievito (autolisi), aggiungete il sale e chiudete lo sportello della macchina. Da qui in poi farà tutto lei!

Incisione pre cottura

Se volete, a 50 minuti dalla fine del programma, incidete con una lametta da barba o con un coltellino molto affilato la superficie dell’impasto. Richiudete la macchina e lasciate finire il programma con la cottura finale.

Riposo

Una volta cotto il pane, estraetelo subito dalla cassetta della macchina del pane e mettetelo su una gratella a far raffreddare per almeno 1 ora prima di tagliare.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *