LA MIA RICETTA DEL NAAN – PANE INDIANO

Provate il nostro pane indiano naan

Adoro la cucina indiana e adoro quel pane fantastico che serve a mangiare con le mani tutti quei cibi prelibati, salsosi e speziatissimi! Sto parlando del naan, pane indiano che viene cotto nel forno tandoori, un forno alto e stretto con il fuoco alla base.

Naan, la ricetta tradizionale anche a casa vostra!

Non è necessario disporre di un forno indiano tradizionale per realizzare questa semplicissima ricetta del naan. Vi basterà prendervi cura degli ingredienti e dell’impasto e utilizzare per la cottura una comunissima padella antiaderente con coperchio.
Il vero trucco sta nella fermentazione e nella temperatura!

Differenza tra il naan e altri pani indiani

A differenza di altri pani indiani (ad esempio il chapati) il naan ha un impasto più ricco e viene lievitato.
Nella mia versione, non ho usato grassi e nemmeno yogurt nell’impasto, ma un ingrediente davvero speciale: il kombucha!

Non vi resta che provare la mia ricetta al volo e godere di un’ottimo pasto indiano!

Ingredienti

  • 200 g Farina 1
  • 50 g Farina di grano timilia
  • 50 g Lievito madre rinfrescato
  • 50 ml Kombucha
  • q.b. Acqua tiepida
  • 5 g Sale fino integrale
  • Semi di cumino
  • Semi di coriandolo
  • Semi di sesamo nero

2 Passaggi

Impasto

Preparate l’impasto unendo le farine al lievito spezzettato al kombucha e all’acqua. Impastate in modo da amalgamare il tutto e raggiungere un impasto ben idratato. Aggiungete solo dopo il sale, una volta che il lievito avrà fatto presa con le farine.
Tostate i semi, batteteli leggermente con un mortaio e aggiungeteli all’impasto.
Impastate molto fortemente e lasciate riposare per 24h, coperto da uno straccio umido.

Cottura

L’indomani, porzionate l’impasto in palline da 60g l’una e stendetele o a mano o con un mattarello su una spianatoia ben oliata.
Scaldate una padella antiaderente senza aggiungere olio e quando sarà calda appoggiatevi una sfoglia di impasto alla volta, facendola cuocere per 2 minuti per lato con il coperchio.

4 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *