LATTE DI SOIA FATTO IN CASA: LA RICETTA CON L’ESTRATTORE

Come fare il latte di soia fatto in casa con l'estrattore?

Il latte di soia fatto in casa con l’estrattore di succo

Quando ho provato per la prima volta l’estrattore di succo non credevo che avrei mai potuto preparare anche il latte di soia fatto in casa!
Fino a prima mi munivo di frullatore ad immersione e garze filtranti, ora invece è tutto più semplice…
Vi spiego qui di seguito come fare!

Come preparare il latte di soia con l’estrattore

La tecnica è semplice e molto similare a quella tradizionale.
Dopo aver messo a mollo i semi di soia gialla per 24 ore, li cuocete in acqua bollente e poi assieme all’acqua di cottura, li estraete nell’estrattore ottenendo così dell’ottimo latte di soia fatto in casa.

Il latte vegetale, un ottimo sostituto!

Il latte vegetale, specialmente il latte di soia, è un ingrediente che va a sostituire sempre più il latte vaccino, o in genere il latte di origine animale.
Proprio per la enorme digeribilità e leggerezza, il latte vegetale è ormai nelle case di tutti, anche prodotto dalle grandi multinazionali: la stessa Granarolo, che produce latte vaccino come core business, si è dedicata ad una linea di prodotti vegetali, per cavalcare l’onda!
Per scoprire maggiori possibilità del latte vegetale autoprodotto, vi consiglio questo mio articolo, mentre per comprendere un po’ di proprietà dei latti vegetali in genere vi consiglio quest’altro articolo!

Vuoi un estrattore di succo? Ecco un codice sconto per te!

Se ti interessa l’ultimissimo Essenzia Pro Green by SiQuri noi abbiamo una buona notizia: inserisci al momento dell’acquisto il codice VEGANOGOURMAND e otterrai il 5% di sconto sul prezzo finale!

Ingredienti

  • 100 g Soia gialla biologica
  • 1,3 l Acqua

3 Passaggi

Ammollo

Mettete a bagno in una boule i fagioli di soia per 24 ore. Questo serve a far rilasciare alla soia i fitati, sostanze antinutrienti contenuti in essa.

Cottura

Portate 1,3 litri di acqua ad ebollizione in una casseruola. Una volta preso il bollore, aggiungetevi i fagioli di soia e fateli cuocere per 20 minuti.

Estrazione

Estraete poi tutta la soia assieme all’acqua di cottura e con un filtro superfine (volendo potete usare anche uno straccio) filtrate lentamente strizzando bene.
Avrete così ottenuto da un lato il latte di soia e dall’altro l’okara, ovvero il residuo della soia che potete riutilizzare in questa ricetta!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *