CANEDERLI VEGANI DI SPINACI

canederli vegan di spinaci

La montagna, è uno dei posti in cui ci sentiamo più liberi, l’amiamo in qualsiasi stagione, perché sappiamo che nonostante le pioggie, i clima rigido in inverno o i ripidi sentieri in salita, veniamo ripagati da panorami mozzafiato, il profumo inconfondibile del bosco, funghi e frutti di bosco, il silenzio della neve.
Siamo due campeggiatori, non appena ne abbiamo l’occasione carichiamo la nostra tenda in auto e partiamo verso le montagne!
E chi ama camminare per i boschi come noi lo sa che a fine giornata la fame si fa sentire, eccome.
Non sempre è possibile, ma quando ne abbiamo l’occasione ci prepariamo questi canederli vegani (con o senza spinaci), li mettiamo sottovuoto e li portiamo via con noi per poi cuocerli sul nostro fornelletto da camping aspettando le stelle.

La ricetta dei canederli più buona che ci sia

Apparentemente i canederli sembrano un piatto impegnativo, in realtà è piuttosto semplice e si presta a essere preparata in grandi quantitativi da mettere via, in congelatore o sottovuoto, in modo da essere preparato con grande comodità nei momenti in cui non c’è molto tempo per cucinare ma si vuol sempre e comunque mangiar bene!
Il sapore dei canederli in brodo o asciutti, c’è rimasto impresso nella memoria gustativa, li abbiamo potuti provare in tante forme e varianti, la più simpatica di tutti è sicuramente quella di Nonna Lella, la nonna di Antonia, che sempre molto generosa nelle porzioni, li preparava grandi come grosse arance!
Questa ricetta dei canederli vegan di spinaci, riprende quei ricordi e li riporta sul nostro piatto ogni volta che lo desideriamo!

Canederli di spinaci per tutta la famiglia

Con la loro forma simile a delle polpette, i canederli hanno il dono di destare simpatia e golosità in chiunque! E’ la ricetta ideale per far mangiare le verdure ai bimbi che non ne vanno matti. Noi non vediamo l’ora di poterli preparare anche per il nostro piccolo Goran!
Questa ricetta si può riadattare anche ad altri ortaggi come la bieta, la cicoria o gli asparagi! Basta solo sperimentare!

Ingredienti

  • 60g spinaci sbollentati
  • 150g latte di soia
  • 25g pan grattato
  • 20g pane raffermo
  • 20g lievito alimentare in scaglie
  • 20g fiocco di patata
  • 25g farina di glutine
  • 25g farina tipo 1
  • prezzemolo
  • q.b. noce moscata
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • per cuocere brodo vegetale

3 Passaggi

Ingredienti secchi

Rompete a pezzetti il pane secco (io uso pane vecchio avanzato). In una boule unite al pane vecchio tutti gli ingredienti secchi condendo con noce moscata, pepe e sale.

Impastare e far riposare

Aggiungete gli spinaci ben strizzati e tagliati grossolanamente, il prezzemolo tritato e il latte di soia. Lasciate l’impasto a riposo per almeno un’ora (12 o 24 ore di riposo lo rendono ancora più buono).

Cuocere

Preparate un brodo con acqua, sale e dado vegetale. Mentre il brodo va a bollore, dall’impasto formate 10 palline del peso di circa 30 grammi l’una.
Quando il brodo è pronto, immergetevi i canederli e cuoceteli finché non saranno venuti a galla.
Serviteli assieme al brodo e ad un po’ di prezzemolo tritato.

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *