BARRETTE DI CEREALI E FRUTTI ROSSI

Barrette di cereali ai frutti rossi1

Barrette di cereali e frutti rossi

Arriva settembre, ricominciano le scuole e si ritorna al lavoro a ritmo pieno, per questo abbiamo pensato di tirarci su il morale e rimediare al “languorino” che ci prende a metà mattinata preparando delle barrette di cereali e frutti rossi! Gustose, pratiche ma soprattutto facilissime da realizzare in casa e da portare con sé, per non dover ricadere sulle solite merendine confezionate piene di conservanti. Un segreto? Sono buonissime anche sbriciolate nello yogurt!

Ingredienti

  • 50 gr Cereali soffiati (riso, kamut, avena, cornflakes)
  • 20 gr Sesamo Bianco
  • 50 gr Frutti rossi disidratati (goji, ciliegie, fragole, lamponi, mirtilli)
  • 20 gr Mandorle non sbucciate
  • 30 gr Fruttosio
  • 20 gr Zucchero di canna

7 passaggi - cliccali per leggere!

Tostare la frutta secca

Tostate i frutti rossi disidratati, le mandorle e i semi di sesamo in forno a 170°C per 7 minuti. Una volta raffreddati, sminuzzateli con il coltello.



Tostare i cereali

Fate tostare i cereali misti in padella in modo da far perdere loro ogni residuo di umidità.



Tritare i cereali e le mandorle

Tritate leggermente i cereali misti e le mandorle in un frullatore (non dovete ottenere farina).



Sciogliere lo zucchero

Mescolate lo zucchero di canna con il fruttosio, quindi fatelo sciogliere in una padella senza farlo caramellare.



Mescolare frutta secca e zucchero

Mescolate in padellala frutta secca e i cereali assieme agli zuccheri sciolti.



Versare in una teglia

Oliate leggermente una teglia da plumcake, versateci dentro il composto ancora caldo.



Riposo e porzionatura

Con l’aiuto di un foglio di carta da forno, comprimete bene il composto e lasciate raffreddare, quindi tagliatelo in barrette quando è ancora leggermente tiepido.



4 commenti
  1. Giulia
    Giulia dice:

    Ciao, grazie per la ricetta, non vedo l’ora di provarla. Volevo chiedervi se le barrette una volta raffreddate rimangono morbide oppure diventano croccanti.
    Grazie ancora.
    Ciao 🙂

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *