Tutti i tipi di insalata potete trovarli nella nostra sezione Insalate! Con legumi, cereali, semi, verdure crude o cotte, condimenti di ogni genere!

Chi è stato in Grecia avrà sicuramente provato la gustosissima insalata greca! Per chi, invece, in Grecia non ci é ancora andato o per chi vorrebbe ritornarci all’istante, abbiamo pensato di spiegare come si prepara questa favolosa
ricetta estiva! Feta vegan, pomodori, cetrioli, olive, olio e origano sono quel che vi serve per ricreare a casa vostra un’insalata greca da intenditori!!

Per preparare la Feta Greca Vegan, provate la nostra ricetta!

Insalata con tofu grigliato e citronella

DOSI: per 2 persone – TEMPO DI PREPARAZIONE: 20 minuti

Insalata con tofu grigliato e citronella

Andiamo incontro alla bella stagione, ai primi caldi, alla poca voglia di cucinare piatti elaborati… ma il nostro palato non si è fatto meno esigente! Adoriamo vedere delle belle insalate colorate sul nostro tavolo da pranzo e giocare con ingredienti un po’ insoliti come le erbe aromatiche che crescono nel nostro giardino e sperimentare. Infatti, in questa insalata troverete la citronella, una piantina dal profumo fresco e limonato che ha letteralmente infestato il nostro giardino.

Cotto e crudo assieme: l’insalata con tofu grigliato e citronella

Per rendere più interessante un’insalata provate questo semplice trucco: abbinate alle verdure fresche qualche cibo cotto o tostato, come nel caso di questa ricetta. Perché funziona? Perché il nostro palato riconosce consistenze diverse e sfumature di sapore tipiche del cotto e del crudo e così non si annoia. In questo modo, potrete trasformare la vostra insalata da semplice contorno nel piatto protagonista del vostro pasto: colorato, nutriente, leggero, completo.

Come rendere speciale l’insalata

Ci capita spesso quando dobbiamo mangiare fuori casa e non vogliamo mangiare qualcosa di impegnativo, di imbatterci nella cosiddetta “insalatona”: costosa, per nulla allettante, spesso poco fresca, dalla quale è quasi sempre necessario far togliere uno o più ingredienti di origine animale (tonno, mozzarelline, uova…) senza poter disporre di qualche valida sostituzione.
Tornare a casa e preparare un’insalata come questa è una vera e propria rivincita. Si compone di sapori semplici e non richiede una tecnica o strumenti particolari. Tutto sta nell’insaporire per bene il tofu grigliato e aggiungere un tocco speciale con la citronette al lime per renderla ancora più appetitosa e interessante!

Anche chi non ama le insalate, ammetterà che un’insalata così è tutt’altro che banale e noiosa… e quasi quasi, la vorrebbe provare!

Ingredienti

  • 200g tofu al naturale
  • 100g citronella fresca
  • 30g carota
  • 30g sedano
  • 20g anacardi
  • olio di semi di girasole

per la citronette al lime

  • succo di 1/2 lime
  • olio EVO q.b.
  • senape piccante q.b.
  • sale integrale q.b.

Passaggi

1

Scaldate la piastra o la griglia. Scolate e strizzate bene il tofu, poi tagliatelo a fettine, ungetele con dell’olio di semi di girasole e grigliatele per un minuto per ciascun lato. Sulla piastra ancora calda, tostate gli anacardi per un paio di minuti.

2

Pelate la carota e tagliatela a julienne fine, fate lo stesso con il sedano. Lavate le foglie di citronella e tamponatele con un foglio di carta assorbente.

3

Preparate la citronette di lime unendo il succo del lime alla senape e al sale, quindi aggiungete a filo l’olio extravergine d’oliva sbattendo con una forchetta sino a emulsionare il tutto.

4

Unite i vari ingredienti e condite con la citronette appena preparata.

Quest’oggi vi riproponiamo un legume che appartiene alla nostra antica tradizione culinaria, la roveja. Se state cercando una ricetta a base di roveja, quest’insalata di roveja e cavolo nero è un’opzione gustosa e variopinta che vi farà gustare al meglio tutto il sapore di questa varietà di piselli e romperà di certo qualsiasi stereotipo dell’insalata come piatto noioso e insapore.

Alla scoperta della roveja

Prima di passare alla nostra ricetta vegan di oggi, vogliamo celebrare tutta la bontà e le proprietà di un legume che forse non tutti conoscono ma che è ricco di proteine vegetali, fibre e sali minerali, come potassio e fosforo.

La roveja è un legume povero che appartiene alla tradizione contadina e che, come spesso accade, è stato riscoperto negli ultimi tempi per il suo apporto nutrizionale e il suo intenso sapore. Sono stati alcuni coltivatori umbri a farlo, riportando sulle nostre tavole un legume speciale, dal colore marrone-grigio, che nei piatti contadini veniva tradizionalmente mescolato con lenticchie, fave, fagioli o con il farro. La roveja (o roveggia) si presta infatti nella preparazione di zuppe, vellutate e minestre, anche in combinazione con i cereali integrali. Il suo sapore, infatti, ricorda molto quello delle fave e vi si lega alla perfezione.

Vista la stagione, la roveja può essere impiegata anche in gustosissime insalate.

Ed è proprio quello che vi proponiamo quest’oggi! Questa insalata di roveja e cavolo nero è un trionfo di sapori, quello del cavolo nero fresco, della roveja, della carota viola, dei rapanelli e della senape, un turbine di gusto e colori che conquisterà immediatamente sia il palato che gli occhi!

Ricordate che i tempi di preparazione di quest’insalata di roveja si allungano un po’ per la fase di ammollo e cottura di questo legume. Preparatela con anticipo!

Un tocco di Messico a pranzo: una speciale insalata di fagioli pomodori e mais!

Se avete voglia di un’insalata di fagioli fresca e piena di carattere, diversa dalle altre, allora non potete non provare questa coloratissima insalata messicana con fagioli pomodori e mais.
Se date una letta agli ingredienti capirete che in questa ricetta è racchiuso un vero e proprio piatto unico, per di più senza glutine.

Abbiamo ideato questa ricetta a partire dai colori, dai profumi e dagli ingredienti che più ci ricordavano il Messico e la sua cultura gastronomica così variopinta: non la solita insalata di fagioli insomma!
Non potevano mancare i dolci chicchi di mais, i fagioli rossi, il pomodoro fresco e un goccio di Tabasco per rendere quest’insalata un piatto ancora più vivace.

Un’insalata per niente scontata o banale, grazie a qualche tocco da chef come il coriandolo fresco, le noci pecan intere e tritate, il succo di lime e la paprika dolce.

Potrete abbinarla come contorno a qualsiasi secondo piatto, magari qualcosa in stile messicano come i nostri Vegan Burrito o Tacos vegani!

Insalata di fagioli rossi alla messicana: consigli e curiosità

Se volete rendere questa insalata di fagioli rossi ancora più speciale vi consigliamo di aggiungere del buon avocado fresco a cubetti: la renderà ancora più completa, colorata e appetitosa! E se come noi andate matti per la cucina centroamericana non potranno mancare delle tortillas di mais da abbinare a un cremosissimo guacamole!

Proprietà dei fagioli:

I fagioli che usiamo per quest ricetta si chiamano Red Kidney (in italiano “rene rosso”) e non vanno confusi con un altro tipo di fagiolo rosso, il fagiolo azuki rosso, molto più piccolo e diverso nel sapore e nella consistenza. Come tutti i fagioli, anche questi fagioli rossi sono fondamentali per chi segue una dieta vegana o vegetariana proprio per le loro proprietà: sono ricchi infatti di ferro, proteine e vitamine del gruppo B, come l’acido folico (importantissimo in gravidanza).

Questa ricetta è stata pubblicata sul n. 6 di Vegan Life di giugno 2015.

Le puntarelle alla romana sono una tipica ricetta che, come dice la parola stessa, appartiene alla tradizione gastronomica romana e che si avvale delle puntarelle di catalogna, una varietà di cicoria tipica del periodo invernale che va da novembre a febbraio. Perché puntarelle? Perché la ricetta prevede l’uso dei germogli della cicoria catalogna, detta anche cicoria asparago o cicoria spigata.

Come si cucinano le puntarelle? Le puntarelle si possono mangiare cotte o anche sotto forma di insalata. Quello che vi propongo oggi è una versione vegan dell’insalata di puntarelle romane in cui, al contrario della ricetta originale, farò a meno delle acciughe. Il risultato sarà un’insalata fresca, leggera, dal gusto deciso e veloce da preparare, che non mancherà di farvi apprezzare la freschezza e croccantezza della cicoria catalogna.

La cicoria catalogna: curiosità

Anche se ormai reperibile in varie zone d’Italia, la cicoria catalogna è per tradizione originaria della regione Lazio, in particolar modo delle zone di Formia, Fondi e Gaeta. Il suo nome originale, difatti, è cicoria di catalogna frastagliata di Gaeta e il suo uso in cucina è attestato sin dai tempi degli Antichi Romani.
Anche Galeno, famoso medico dell’Antica Grecia, ne vantava le sue proprietà benefiche, in quanto diuretica e depurativa, nonché ricca di calcio, potassio, fosforo, vitamina A e C.
La cicoria asparago, quindi, è particolarmente indicata per chi voglia seguire una dieta depurativa o perdere peso. Inoltre, mangiata cruda, mantiene tutte le sue proprietà, aiutando a ridurre l’assorbimento degli zuccheri.

Esistono anche altre varietà di cicoria di tradizione locale, come ad esempio la Cicoria puntarelle Molfettese e la cicoria Galatina (Puglia) e la Cicoria catalogna di Chioggia (Veneto).

Puntarelle alla romana senza acciughe: la ricetta

Ecco gli ingredienti della ricetta veg style delle puntarelle alla romana e la foto-ricetta. Se, invece, volete vedermi all’opera, guardate il video sopra!

Insalata tiepida di Ceci e Spinaci

Nella stagione fredda spesso le insalate non ci invogliano perché sono un piatto freddo, ma non è detto che un’insalata non possa essere tiepida, come questa buonissima insalata tiepida di ceci e spinaci. I nutrienti presenti in questo piatto sono davvero eccezionali, basti a pensare a quante fibre, quanto ferro, vitamine e sali minerali sono contenuti in questa insalata. A renderla davvero speciale sono il tocco orientale, i noodles, e la salsa allo yogurt, che per i vegani può essere preparata tranquillamente con dello yogurt di soia.

Insalata con Quinoa e crema di Carote e Peperoni

Se pensate che le insalate facciano bene ma che siano un piatto noioso e insapore, è venuto il momento di darci un taglio: ve lo dimostriamo con questa insalata con quinoa e crema di carote e peperoni. Un’insalata come questa è un vero e proprio piatto unico, pieno di sapore e sostanza, che racchiude in sé tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno proprio grazie alla quinoa, ricca di proteine, carboidrati e minerali, ma del tutto priva di glutine e colesterolo.

Finocchi e arance in insalata

Finocchi e arance e in insalata sono un abbinamento davvero strepitoso sia per un insalata invernale sia per un antipasto veloce e fresco! Perché questa ricetta riesca al meglio è necessario che gli ingredienti siano freschi e di prima scelta, in particolare, dobbiamo procurarci un olio extravergine d’oliva molto buono e finocchi e arance belli sodi e gustosi. Consiglio dello Chef Martino: per condire usate sale integrale e del pepe macinato fresco.

Insalata Autunnale

Un’insalata autunnale è proprio quello che ci vuole per iniziare un pranzo o una cena con un antipasto sfizioso e delicato. Lo sapevate che un’ottima abitudine alimentare è iniziare il pasto con della verdura fresca? Questa insalata autunnale è perfetta come entrée, un mix delicato di frutta e verdura che stupirà il vostro palato e i vostri occhi in questi simpatici contenitori fatti con la mela rossa!

Insalata di porcini

Con i primi freddi di autunno, i boschi si riempiono di funghi e, tra questi, anche di ottimi porcini con cui potete preparare piatti gustosissimi e, perché no, anche questa squisita insalata di porcini!
Veloce e di semplice realizzazione questa ricetta con il suo sapore fresco e delicato è perfetta per un antipasto o come contorno!