Conserve vegetariane e vegane di ogni genere; in base alla stagione potrete trovare verdure e frutta trattate con diverse tecnologie per consumarle fuori stagione come se ci fosse un’eterna primavera.

Passata di pomodoro con l’estrattore di succo

Oggi, con l’arrivo della bella stagione mi trovo ad usare l’estrattore di succo tutti i giorni, più volte, per moltissime applicazioni.
E dopo aver scritto e star presentando in giro per l’Italia il nuovissimo libro, “il manuale dell’estrattore“, la ricerca ancora non è finita!
Infatti ancora molte cose devo sperimentare e capire: altre ricette come ad esempio la passata di pomodoro con l’estrattore, non pensavo fosse così facile e buona!
Ne vedremo quindi una versione a crudo e una classica.
Il manuale dell'estrattore: molto più di un semplice manuale

Come fare una salsa di pomodoro con l’estrattore?

Fare una buona salsa al pomodoro con l’estrattore di succo è semplicissimo, basterà avere buoni pomodori, possibilmente San Marzano, oppure Cirio, un estrattore di succo e qualche vasetto.
Potrete poi decidere se usare sale e basilico, oppure lasciare la vostra passata al naturale, se pastorizzarla oppure se prepararla in versione crudista.
Vediamo come farla.

Passata di pomodoro a crudo con l’estrattore

“Ah il profumo del pomodoro fresco, molto meglio della passata comprata”. Queste sono le parole di chi prova a prepararsela in casa, proprio a dimostrare che il home made è la migliore delle vie possibili! Autoprodurre è ecologico, economico e salutare, oltre ad essere rilassante e a darvi dei risultati molto più naturali e buoni rispetto ai prodotti industrializzati.
La passata di pomodoro con l’estrattore in versione cruda è davvero molto facile e vi potrà venire buona come base per qualche intingolo o per una salsa per condire delle tagliatelle crudiste di zucchine.
Basterà passare i pomodori per 3 volte nell’estrattore fino ad ottenere una salsa bella densa, mentre se si vuole una passata più “rustica” potrete aggiungere gli scarti dell’estrattore alla passata filtrata.

Scopri come riciclare gli scarti dell’estrattore!

La versione classica della salsa di pomodoro

Se volete una passata di pomodoro classica ecco la versione con l’estrattore!
Sbollentate i pomodori per 30 secondi in acqua bollente e subito dopo metteteli in acqua fredda per spellare bene la buccia.
Passate così i pomodori nell’estrattore per tre volte finché non otterrete una passata densa e consistente.
Potete così decidere di aromatizzare la passata con un po’ di basilico fresco e sale oppure tenerla al naturale.
Se volete potete metterla per qualche minuto a sobbollire sul fuoco per concentrarla maggiormente.

Alla fine sterilizzate dei vasetti di vetro e il loro tappo, inserite la passata di pomodoro che avete estratto con l’estrattore e mettete i vasetti a bollire in una pentola d’acqua per pastorizzarli e ottenere il sottovuoto.

Se ti può interessare, leggi: Pomodori pelati, la ricetta!

Vuoi un estrattore di succo? Ecco un codice sconto per te!

Se ti interessa l’ultimissimo Essenzia Pro Green by SiQuri noi abbiamo una buona notizia: inserisci al momento dell’acquisto il codice VEGANOGOURMAND e otterrai il 5% di sconto sul prezzo finale!

Limoni sotto sale

Una preparazione che stupisce sempre sono limoni sotto sale. Il gusto dei limoni conservati per un mese o più tempo in vasi riempiti di sale alloro e pepe in grani è davvero inconfondibile. Il limone si trasforma in un condimento o in un insaporitore molto particolare, acido e salato, che può venirvi utile per condire una pasta, per dare un tocco più vivace a verdure e arrosti o semplicemente per condire l’insalata in modo nuovo. Facili da preparare anche in monodose, i limoni sotto sale diventano anche una bellissima idea per un regalo fatto in casa!

Pomodori pelati fatti in casa

Una volta preparati e riposti nella dispensa, i nostri vasetti di pomodori pelati fatti in casa sono un tesoro prezioso pronto all’uso, un prodotto super genuino e appetitoso proprio come piace a noi!
Scegliete i pomodori più buoni e maturi al punto giusto e preparate tanti bei vasetti di vetro: vi aspetta un lavoro piacevole, forse un po’ stancante ma dai risultati molto soddisfacenti!

Cipolline Borretane grigliate sott’olio

Le cipolline borretane grigliate sottolio che vi presentiamo oggi fanno parte delle nostre ricette preferite da mettere nella nostra collezione di vasetti in dispensa! Le cipolline, una volta sbollentate in acqua e aceto, sono cosi dolci e croccanti che poi sulla griglia prendono un sapore così particolare che è meglio farne scorta conservandole in tanti vasetti golosi!

Radicchio di Treviso sott’olio

Da Novembre a Marzo possiamo trovare dal fruttivendolo il radicchio di Treviso tardivo. La sua peculiarità è il sapore leggermente amaro della radice che va a contrastare il dolce della sua polpa e l’incredibile croccantezza se consumato crudo. Il metodo di lavorazione e sbiancamento del radicchio di Treviso lo contraddistingue da tutte le altre tipologie, trovando un simile solamente nella Rosa di Gorizia. Vediamo nella ricetta del radicchio di Treviso sott’olio un metodo di conservazione veloce e saporito per poter gustare il radicchio di Treviso anche fuori stagione.

Olive verdi in salamoia

Stuzzichino o aperitivo le olive verdi in salamoia, volendo, si possono preparare benissimo a casa nostra, servono solo delle olive fresche, acqua, sale, dei vasetti di vetro e un po’ di pazienza! Seguendo i semplici passi di questa preparazione potrete ottenere delle olive eccezionali, fatte interamente con le vostre mani! Ecco come si preparano!

Melanzane sott’olio

Nella nostra campagna in molti coltivano le melanzane. Infatti l’altro giorno la signora Beppina ce ne ha regalato un sacchetto pieno! Erano così buone che il nostro chef ha deciso di conservarne alcune! Melanzane freschissime, un po’ di aceto, acqua, sale e zucchero, tanto buon Olio EVO e un po’ d’aglio ed ecco che le melanzane sott’olio sono pronte! La parte più difficile sta nel non aprire il vasetto prima del tempo! 🙂