La casa di paglia: il metodo Greb

Chi di noi non conosce la fiaba dei tre porcellini, in cui ogni porcellino ha costruito la casa secondo il proprio desiderio? Chi in paglia, chi in legno e chi in mattoni. Le case in paglia con il metodo Greb riassumono in maniera sinergica, tutte e tre le tecniche. Vediamo come.

Sul mondo dell’edilizia non convenzionale, si potrebbero scrivere interi tomi, ma noi in questa sede, metteremo in evidenza i vantaggi correlati ad ogni singolo elemento che costituisce il metodo Greb.

Innanzi tutto è doverosa una precisazione: la paglia non è fieno. La paglia è la parte secca tra il rizoma e la spiga, di piante come orzo, grano, segale e riso.
Per la costruzione delle abitazioni, la paglia viene compressa in balle, il che la rende altamente ignifuga, perché vi è una bassissima presenza di ossigeno, vero combustibile per un incendio.

Le pareti costruite in balle di paglia hanno un alto isolamento termico, tenendo la temperatura costante all’interno dell’abitazione sia in estate che in inverno. La maggior parte di queste abitazioni non necessita di impianto di riscaldamento.
La paglia ha un grande effetto fono-assorbente, di conseguenza le abitazioni usufruiscono di un vantaggioso isolamento acustico.

L’utilizzo del legno garantisce la realizzazione di case antisismiche, grazie all’elasticità del legno stesso. Per la costruzione delle case, anche a più piani, vengono utilizzate piccole assi, che non comportano l’utilizzo di gru o apparecchiature costose.

Dall’edilizia in mattone, ad esempio, riprendiamo le finiture e la pavimentazione fatta in cocciopesto.

Con questi tre semplice ingredienti, paglia, legno e mattoni, con il metodo Greb potrete realizzare la casa dei vostri sogni, che per estetica e confort , non ha nulla da invidiare ad una casa in edilizia convenzionale. Ma il sogno non finisce qui. Perché alla base di questo metodo costruttivo, non c’è solo la realizzazione di case sostenibili, ecologiche e passive, ma la volontà di riscoprire uno stile di vita più umano e condivisibile. C’è la speranza di riscoprire antichi sapori di vita comune, in quanto le case possono essere realizzate in auto-costruzione e fondere il tutto con la tecnologia di oggi.

Se i nostri porcellini avessero intuito la forza sinergica di questi tre elementi, avrebbero indubbiamente costruito tre bellissime case Greb.

Per vedere e toccare con mano una casa costruita con questo metodo potete visitare il Blog di Vanessa o contattare l’associazione promotrice di questa tecnica

Seguici su facebook, twitter, pinterest

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *