patata-americana

Patata americana, aiutaci tu!

Patata americana, aiutaci tu!

Da bambina, quando andavo a casa di mia nonna e faceva freddo, c’erano due cose che non potevano mancare mai: quattro mele cotte in forno e due patate americane su uno dei piatti col bordino rosso sopra il ripiano della cucina a legna.

Le mele cotte non mi hanno mai creato problemi, la forma era riconoscibile; le patate, invece, le ho sempre guardate con sospetto. La forma era diversa da quella delle patate a cui ero abituata e che raccoglievo nell’orto della nonna, più allungata, la buccia era diversa e pure il nome, la chiamavano patata americana.

Mille e mille domande c’erano nella mia testa, ma mi sembravano tutte banali, sta di fatto che per tutta la mia infanzia ho guardato le patate americane con una sorta di disprezzo e diffidenza e non le ho nemmeno mai assaggiate. Povera me!

La patata americana, naturalmente si chiama così perché proviene dall’America (centrale e meridionale), o batata, non è altro che una patata dolce.

Nonostante le mie paranoie infantili, in realtà è un tesoro per la nostra salute!

Apprezzata per i suoi valori nutrizionali, in Giappone la usano per curare diabete, ipertensione e anemia. Il livello di zuccheri è inferiore del 30% rispetto a quello di una patata bianca tradizionale e la presenza di carotenoidi, pigmenti di arancio e giallo aiuta il corpo a rispondere all’insulina.

La presenza di vitamina C fa sì che le patate americane influenzino in modo positivo i nervi e siano utili per i danni agli occhi, che sono complicanze derivanti dal diabete e ha un effetto positivo anche nella lotta contro le malattie al cuore. Non manca nemmeno la vitamina A, che ci aiuta a tenere sana la pelle e le mucose, e contengono più potassio di una banana. Inoltre, sono consigliate alle signore in gravidanza poiché la presenza di acido folico è buona per la salute del bambino.

Come se non bastasse, la patata americana è ricca di antiossidanti e i suoi benefici non si fermano alla polpa. Anche la buccia di batata nasconde dei pregi. Il caiapo, un estratto della buccia, ha effetti positivi sulla riduzione del colesterolo, la glicemia basale e l’emoglobina glicata; un generale toccasana per la salute.

Infine, la patata americana è anche un buon antistress!

Forse è meglio che cominci a rifarmi degli anni persi. Comincia l’autunno, bentornata patata americana!

Seguici su facebook, twitter, pinterest

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *