L’olio di semi di canapa è un alimento davvero prodigioso e completamente naturale, conosciuto e utilizzato da millenni che si sta riscoprendo ultimamente.

Da oltre cinquemila anni la pianta di canapa viene coltivata al fine di ricavarne fibre tessili, canupolo a scopi industriali, alimenti, medicamenti e cosmetici. L’olio di canapa, tra i suoi moltissimi derivati, era noto tra Arabi e Cinesi per essere un rimedio molto efficace per la cura delle infiammazioni della pelle.

Oggi la coltivazione della canapa nell’UE è regolamentata da delle normative che ammettono solo alcuni tipi di varietà iscritte nel Registro Europeo delle sementi, che contengono un tenore di THC non superiore a 0,2%.

Composizione

L’olio di semi di canapa è un alimento portentoso per la nostra salute per il suo contenuto di acidi grassi polinsaturi e per quantità presente di omega 3 e omega 6. Il nostro organismo non riesce a sintetizzare i grassi polinsaturi, per questo è importante assumerli nella dieta quotidiana, ecco perché vengono chiamati essenziali.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda l’assunzione degli omega 3 e 6. Tra gli alimenti che li contengono è molto più diffuso l’utilizzo dell’olio di pesce rispetto a quello di semi di canapa. Mentre l’olio di pesce viene estratto da un processo chimico che può essere contaminato da sostanze come mercurio, idrocarburi e metalli pesanti, mette a repentaglio la sopravvivenza di alcune specie ittiche e ha un gusto sgradevole, l’olio di semi di canapa, si estrae attraverso la spremitura a freddo e ha un piacevole sapore di nocciola.

Proprietà

I grassi polinsaturi essenziali contenuti nell’olio di semi di canapa svolgono funzioni metaboliche essenziali e intervengono positivamente nei processi infiammatori, nella febbre, nei dolori post traumatici e diminuiscono la fragilità capillare.

Una carenza di grassi polinsaturi può causare innalzamento della pressione arteriosa, diminuzione della contrattilità del miocardio e aumento del colesterolo cattivo nel sangue.

Utilizzo

Oltre ad essere utilizzato come integratore alimentare, in cucina, l’olio di semi di canapa può essere impiegato a crudo per condire insalate, pasta e molti altri piatti.

Inoltre, è sempre più diffuso il suo impiego a scopo terapeutico per curare malattie dell’apparato respiratorio, artrosi, dermatiti, malattie del sistema immunitario, epilessia, sindrome premestruale, malattie cardiovascolari e diabete.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *