curcuma

Curcuma, che spezia!

Curcuma, che spezia!

Di origine indiana e protagonista della cucina mediorientale e del sud-est asiatico, è anche impiegata in medicina; questa è la curcuma, spezia dal colore dorato e dalle molteplici doti. Della curcuma si usa il rizoma tuberizzato, ossia un fusto sotterraneo che contiene le sostanze di riserva per la pianta, sotto forma di polvere fine che si ottiene dopo aver lavato, sbollentato, essiccato e macinato il rizoma. Combatte gli effetti dell’invecchiamento grazie alla sua azione antiossidante, funge da antisettico e antinfiammatorio (uno dei più potenti in natura), con efficacia contro malattie quali l’artrite reumatoide, protegge il fegato e stimola la produzione di bile. Inoltre, recenti studi hanno dimostrato che la curcuma aiuta le cellule cerebrali a rigenerarsi dopo un ictus; grazie alla presenza di curcumina, uno dei suoi componenti, che stimola l’ossigenazione dei tessuti colpiti. La curcumina si è dimostrata potenzialmente utile anche nel trattamento di altre malattie come il morbo di Alzheimer, l’AIDS e diversi tipi di cancro. Niente male!

Seguici su facebook, twitter, pinterest

2 commenti
  1. carla
    carla dice:

    Vorrei aggiungere a proposito della curcuma che un impacco ai capelli con un cucchiaino di polvere da nuova vita alle meches e alle bionde! L’importante è non esagerare o tingerà anche la cute 🙂

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *