piselli-bacello

Come insegnare ai bambini a mangiare sano!

Come insegnare ai bambini a mangiare sano!

Quando si è genitori o ci si trova a dover cucinare per i più piccoli cerchiamo di sposare i loro gusti, cediamo di fronte ai loro capricci e ci preoccupiamo di ricercare idee e ricette per bambini sulla rete o in libreria. Quando si siedono a tavola e serviamo loro la “pappa” a volte è come trovarsi di fronte a un critico molto molto esigente. Alcuni bambini sono delle buone forchette e non danno problemi né a casa, né a scuola, né al ristorante, ma per quelli più difficili, che si fa? Ci sono alcuni accorgimenti e trucchetti che, molto meglio di ricette vere e proprie, aiutano i bambini ad avere un rapporto con il cibo più curioso e sereno, soprattutto nei confronti di cibi poco popolari tra cui le verdure! Come possiamo invogliarli a mangiare sano e a evitare il cibo spazzatura che appare loro così allettante e appetitoso?

Diamo sempre il buon esempio

Un bambino, soprattutto nei primi anni di vita, mangerà seguendo l’esempio dei più grandi. Tratterà il cibo come vede fare mamma e papà. Quindi siamo noi che non dobbiamo “fare i bambini”: non dobbiamo dimostrarci schizzinosi, lasciare troppi avanzi o criticare negativamente il cibo che mangiamo, se vogliamo educare il bambino a fare lo stesso.

Scoprire assieme i gusti

Il gioco è sempre la chiave per invogliare un bambino a imparare con entusiasmo! Coinvolgendoli nella preparazione dei pasti, li faremo sentire importante e gli faremo capire come si prepara un primo o un secondo, che ingredienti servono, che strumenti si devono usare e questo è molto educativo. Ovviamente, quando si cucina, coltelli e fornelli devono rimanere esclusivamente tra le competenze degli adulti, ma a mansioni più semplici come impastare, mescolare, condire e ovviamente assaggiare possono pensare i piccoli chef!

Colori, forme e sapori

Se mangiare è un gioco allora divertiamoci! Se scegliamo una pasta dalla forma simpatica, ricette con verdure colorate o diamo ai piatti dei nomi particolari di nostra invenzione tutto diventerà più interessante, così, per esempio, i fagioli in umido possono diventare la “pappa del cowboy”! Quando mettiamo le verdure nel piatto possiamo disegnare alberelli con il tronco di carote e la chioma di spinaci e dare vita a storie e racconti mentre anche mentre si mangia!

Tutto in un piatto!

Solitamente il momento del pranzo e della cena, se per noi sono un momento di relax e conversazione, per i bambini, in particolare quelli più vivaci, stare seduti a tavola non è così semplice. Servendo la cena in un unico piatto, li solleveremo dal pensiero di avere più portate da attendere e se vorranno mangiare di più basterà chiedere!

Attenzione alla TV

La TV si è trasformata, con gli anni, da semplice elettrodomestico a baby-sitter, educatrice, gioco. Durante le pubblicità, sempre più frequenti, i bambini che non hanno ancora sviluppato delle sufficienti capacità critiche e conoscenze sull’alimentazione, attirati da colori, musiche e slogan, sono invogliati a mangiare cibi tutt’altro che salutari! Compito dell’adulto è spiegare cosa c’è dentro a un hamburger, perché è più buona una fetta di torta fatta in casa rispetto a una merendina confezionata, e perché è importante mangiare meno dolci e più frutta e verdura. Infine, la TV, mentre si mangia va spenta: mangiare con la TV accesa è una cattiva abitudine dei grandi che limita la voglia di conversare e che sposta altrove l’attenzione dal cibo e dal momento di condivisione e unione familiare.

Imparare mangiando

Di loro natura, i bambini sono curiosi e attenti alle nuove informazioni che diamo loro! Per invogliarli a mangiare spieghiamo loro come si fa la passata, come viene prodotto il succo di frutta e dove crescono gli ortaggi che mangiano tutti i giorni. Per esempio, se andiamo a fare la spesa possiamo mostrare loro la differenza tra una zucchina fresca e una in cattivo stato, possiamo andare a comprare le verdure e le uova in una azienda agricola e fare una visita alla fattoria. Questo spingerà anche noi a scoprire preparazioni, lavorazioni e coltivazioni che prima non conoscevamo e ci renderà più consapevoli e attenti alla qualità del nostro cibo.

Giochiamo a gustare insieme a loro sin dalla più tenera età, rendiamoli consapevoli della bontà di un prodotto di qualità e insegniamo loro l’importanza di una dieta sana ed equilibrata!

Seguici su facebook, twitter, pinterest

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] questo argomento ti è piaciuto forse potranno interessarti anche questi articoli: Come insegnare ai bambini a mangiare sano! Samantha Lee: la mamma che mette le favole nel […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *