Meno detersivi industriali, più detersivi fai da te!

Meno detersivi industriali, più detersivi fai da te!

Spesso si dice “La salute prima di tutto”; cibo salutare, comportamento salutare e ambiente salutare!
Tuttavia, riflettevo sul fatto che, per tenere pulita la nostra casa, usiamo dei prodotti che non sempre sono un toccasana per la nostra salute e per quella del nostro pianeta. Molti dei prodotti che si usano per la cura della casa contengono ingredienti che contaminano l’aria e l’acqua, e sono anche nocivi per migliaia di organismi, vegetali o animali, una volta rilasciati nell’ambiente attraverso gli scarichi.
Chi se ne intende parla dei detersivi convenzionali come sostanze fra le più tossiche che si possono usare in casa. Inoltre, non si deve dimenticare che le sostanze chimiche contenute in essi sono state introdotte solo all’epoca della Seconda Guerra Mondiale, quindi i loro effetti sulla salute non sono mai stati testati a lungo termine.
I rischi più comuni associati ai detersivi convenzionali includono attacchi d’asma, mal di testa, vertigini, problemi alla vista e alla memoria.

Fra i componenti meno salutari ci sono:

Formaldeide

Si tratta di un composto organico volatile, si trova in detergenti liquidi e detersivi per pavimenti. Probabilmente cancerogeno.

Candeggina

La candeggina è elemento tossico che irrita il sistema respiratorio e emette vapori velenosi se combinato con ammoniaca o aceto.

Distillati del petrolio

I distillati del petrolio, come la nafta, si trovano nei mobili e nei detersivi per pavimenti e possono avere effetti sul sistema nervoso centrale e porta a problemi cognitivi e comportamentali

Pesticidi e funghicidi

Tali sostanze si trovano nei più comuni detergenti antibatterici e antimuffa. Causano irritazioni alla pelle e danni al sistema nervoso.

Eliminare detersivi e detergenti di vario genere dalle nostre pratiche domestiche non è semplicissimo; tuttavia, i prodotti industriali non sono sempre esistiti, ci sono alternative più naturali, vecchio stile, o usi particolari di altri prodotti.

Detersivi fai da te: ricette

Per creare una specie di detergente universale bastano bicarbonato di sodio e aceto; si mescolano in una bottiglia spray 240 ml di acqua e 240 ml di aceto e si aggiungono due cucchiai di bicarbonato di sodio, e il gioco è fatto! Pulito senza brutte sorprese per la nostra salute!

Per pulire pavimenti e tappeti, si può usare la schiuma da barba. Come? Si spruzza la schiuma sulla macchia del tappeto e si lascia riposare 30 minuti, poi si rimuove con una spugna e si completa il lavoro raccogliendo gli ultimi residui con l’aspirapolvere.

Ci sono le finestre da pulire? In una bottiglia spray, mescolate aceto bianco e acqua in parti uguali, spruzzate il liquido sulla superficie da pulire e asciugate con carta di giornale. Nessun alone e nessun rimasuglio di giornale!

Per rendere più bianchi i vostri capi delicati, invece, immergeteli per trenta minuti in una soluzione di 120 ml di perossido di idrogeno (acqua ossigenata) e 950 ml di acqua.

Infine, per sostituire la spugna abrasiva, basta un mezzo limone già spremuto cosparso di bicarbonato di sodio e si possono pulire piastrelle, il bancone della cucina o l’acciaio senza graffi di nessun tipo!

Questi sono alcuni spunti facili ed economici che possiamo imparare a usare già da subito. Aver cura dell’ambiente e della propria salute, va nell’interesse nostro e di tutti gli altri esseri viventi. Cambiare le nostre abitudini e sostituirle con altre più ecologiche ed economiche, è il primo step verso un mondo più sostenibile e una maggior qualità di vita per tutti.

Seguici su facebook, twitter, pinterest

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *