Alimentazione post abbuffata: che cibi mangiare per rimediare ai giorni di festa!

Natale e l’ultimo dell’anno sono stati occasione di pranzi, cene e cenoni a cui di certo, nessuno in questo periodo, osa rinunciare. Durante le feste è normale provare quella sensazione di gonfiore e pesantezza causato dalla grande quantità di cibo che assumiamo e dall’apporto altamente calorico che in essi è contenuto. Ecco allora i cibi prediletti per chi non rinuncia vuole ritornare in forma e salute dopo una gran mangiata sotto le feste.

Tanta verdura, pochi carboidrati

Nei giorni seguenti alle abbuffate sono vietati i carboidrati e gli amidi, richiedono molto tempo per la loro assimilazione, è quindi preferibile evitarli. È invece consigliabile mangiare molta verdura, soprattutto quella a FOGLIA VERDE SCURO, tipica della stagione invernale, che ha proprietà depurative e toniche. Ottimi figli di questa grande famiglia sono la CICORIA e gli SPINACI. La cicoria, ricca di fibre e di acqua, contiene solamente 18 kcal per 100 gr, ha inoltre una forte proprietà digestiva e con i suoi nutrienti abbassa i livelli di zuccheri nel sangue ed aiuta i reni ad espellere le impurità.Gli spinaci, che sono ricchi di ferro, di vitamina A, B e C, acido folico ed ha un’alta concentrazione di minerali, sono da sempre utilizzati come un lassativo naturale che favorisce quindi la depurazione dell’organismo dalla pesantezza dei pranzi e delle cene.

Il finocchio, l’alleato della depurazione

Passando poi ad altre verdure che aiutano il nostro organismo a digerire e depurarci, su tutte regna il FINOCCHIO, con le sue proprietà sgonfianti e digestive, contiene solamente 9 kcal per 100 gr, la grande concentrazione di acqua e di potassio creano un forte effetto diuretico e disintossicante, inoltre contiene diverse fibre che regalano, a chi lo mangia, un senso di sazietà che aiuta quindi a consumarne una minor quantità pur sentendosi lo stomaco pieno.

Frutta per ritornare in forma

Immancabile in una dieta leggera e depurativa è la frutta, ma i frutti che meglio riescono a svolgere questo compito di depurazione sono, senza ombra di dubbio, MELE, ARANCE, KIWI e ANANAS. Le mele, oltre ad essere il frutto più antico del mondo, si trovano durante tutto l’anno in diverse varietà, hanno un alto potere antiossidante, sono fatte per circa l’ 85% di acqua ed aiutano il nostro sistema immunitario grazie all’alto numero di sali minerali che contengono, come fosforo, calcio, magnesio e vitamine A, B, PP, D ed E, quest’ultime, se le mele vengono mangiate con la buccia. Questi deliziosi frutti hanno proprietà depurative, rinfrescanti e tonificanti.
Le arance, fatte per circa l’80-90% di acqua, sono il frutto per eccellenza della vitamina C, ma contengono anche vitamina B e P ed altri Sali minerali, hanno un forte potere antiossidante e contengono solamente 40 kcal per 100 gr. I kiwi sono, in realtà, ancora più ricchi di vitamina C degli agrumi, ma sono più che altro conosciuti per le loro proprietà di regolazione dell’intestine e per la loro capacità di regolare la funzionalità cardiaca e la pressione arteriosa. L’ananas, il famoso frutto “brucia grassi”, possiede tutte le proprietà che aiutano il nostro organismo dopo una grande mangiata poiché contiene la bromelina: una sostanza che permette la scissione delle proteine, ha inoltre un gran potere disintossicante ed un’alta digeribilità.

Acqua, tè e tisane: la salute vien bevendo

Oltre a questi cibi bisogna poi bere molta ACQUA e TISANE, magari dei cibi sopra descritti, che, anche se disidratati, mantengono comunque diverse proprietà che possono aiutare l’organismo. Ottimo è il TÈ VERDE, dall’ormai risaputa proprietà antiossidante che mantiene giovani e belli.

Ecco quindi i cibi che non devono mancare sulle nostre tavole nei giorni seguenti alle feste, infatti digiunare o saltare i pasti è il modo più sbagliato per cercare di riprendersi dopo queste grandi, inevitabili, abbuffate.

Seguici su facebook, twitter, pinterest

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *