Schermata 2015-01-05 alle 18.30.32

Come pulire i carciofi – tutorial pratico

Come pulire i carciofi

Il carciofo è un bellissimo fiore dai petali coriacei e il cuore tenero.
Con questo tutorial vogliamo insegnarvi come pulire i carciofi per preparare tante ricette gustosissime.

Curiosità sui carciofi:

Il nome carciofo, tradizionalmente “cynar” deriva da una fanciulla di nome Cynara, amata da Giove. Essa aveva un carattere spinoso e rifiutò le avance di Giove, il quale si vendicò trasformandola in carciofo.
E’ una pianta sempre in bilico tra il darsi e il negarsi: dona il suo cuore a chi ha pazienza, senza fretta.
Il carciofo gode anche fama di cibo afrodisiaco. Un curiosità è che la corona di foglie che sta attorno al cuore del carciofo, si chiama “Cosca”, nome ripreso non a caso dalla famosa associazione mafiosa.

Come pulire i carciofi:

1) Preparare l’acqua acidulata: il carciofo è così ricco di antiossidanti che tende ad imbrunirsi molto velocemente. Tagliate e spremete il succo di un limone e versatelo in una boule piena d’acqua fredda.

2) Sfogliate i carciofi: sfogliate i petali esterni più duri fino a che non inizieranno a diventare giallognoli alla base e rosati in punta.

3) Tagliate la punta dei petali: Tagliare le punte dei petali del carciofo a circa 3cm dalla base. Potete provare ad assaggiarne una e vedere fino a dove è morbida.

4) Tagliate il gambo dei carciofi: in base all’estetica che vorrete dare al carciofo deciderete se tagliare il gambo e cucinarlo a parte oppure tenerlo.

5) Rifinite i fondi di carciofi: dovete lavorare velocemente e con i guanti in quanto i carciofi a questo punto iniziano ad imbrunire. Con il coltello pelate le basi delle foglie strappate che sarebbero altrimenti antiestetiche. Applicate poi un taglio con rotazione del polso per pelare la parte di gambo che sta alla base del fondo. Mettete subito i fondi di carciofo in acqua acidulata.

6)Pulite i gambi: tagliate ed eliminate la parte terminale del gambo rimasta a contatto con l’aria. Con la lama di uno spelucchino, praticate un incisione a ridosso del cuore bianco del gambo. Entrate con la lama e tirate come a spellare: la pratica è molto simile alla pulizia degli asparagi. Pulite così tutta la fibra verde e amara ottenendo il cuore del gambo. Con un pelapatate, rifinite il lavoro, eliminando i residui fibrosi. Mettete i gambi nell’acqua acidulata.

7) Decidete il tipo di taglio da applicare:
intero: strappate con uno spelucchino le foglie rosa appuntite che stanno al cuore.
a metà: tagliate il carciofo pulito in due metà e con uno spelucchino pulitelo dai peletti e dalle foglioline rosa appuntite.
a fettine: fate il carciofo a metà e pulitelo, quindi applicate un taglio di circa 3mm di spessore. Per imparare come tagliare le verdure leggi la nostra guida.

Vi abbiamo spiegato come pulire i carciofi e ora tocca a voi provare!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *