Tisane: quattro ricette da non perdervi!

Abbiamo pensato a delle ricette per voi per aiutarvi a preparare delle ottime tisane! Le tisane non si bevono necessariamente in inverno o quando si è ammalati, ma sono una bevanda che consumiamo durante tutto l’anno a seconda delle esigenze. Le possiamo preparare in casa usando le piante che abbiamo raccolto durante le passeggiate in campagna o che possiamo eventualmente reperire in erboristeria. Una volta diventati esperti conoscitori delle erbe e dei frutti che vengono usati per preparare le tisane, potremo inventare le nostre ricette a seconda di quel che abbiamo a disposizione nella credenza o dei gusti che preferiamo. Noi vi consigliamo quattro ricette semplici e gustosissime: le dosi sono calcolate per 3 o 4 tazze che potrete a vostro piacere zuccherare con un cucchiaio di miele o sciroppo d’agave.

Tisana digestiva: zenzero e salvia

  • 400ml d’acqua
  • zenzero fresco grattugiato (circa 2 centimetri di radice)
  • 2-3 foglie di salvia
  • succo di mezzo limone

(tempo di infusione: 10 minuti) Questa tisana è perfetta dopo un pasto abbondante!

Tisana contro il raffreddore

  • 400ml d’acqua
  • 40gr fiori di sambuco
  • 20gr tiglio
  • 20gr erisimo
  • 20gr semi di rosa canina / gemme di pino

(tempo di infusione: 8-10 minuti) Da bere 2-3 volte al giorno bella calda e con un po’ di miele, ha un sapore delizioso e vi farà dimenticare del raffreddore.

Tisana drenante all’equiseto

  • 400ml d’acqua
  • 50gr di equiseto
  • 50gr di betulla
  • 50gr di mirtilli essiccati

(tempo di infusione: 10 minuti) Per sortire l’effetto drenante e anticellulite, si consiglia di berne 3 o 4 tazze nell’arco dell’intera giornata.

Tisana della buonanotte

  • 400ml d’acqua
  • 20gr melissa
  • 40gr tiglio
  • 10gr passiflora
  • 10gr petali di rosa (facoltativi)

(tempo di infusione: 5-6 minuti) Questa tisana distende le tensioni e concilia il sonno, bevetene una tazza mezzora prima di andare a dormire e…sogni d’oro!

Seguici su facebook, twitter, pinterest

24 ottobre – corso Pasta ripiena

Descrizione del corso:

    Chi può resistere alla pasta ripiena? Il 24 ottobre, non perdetevi il corso sulla pasta ripiena organizzato da lacucinavegetariana.it e ospitato dalla meravigliosa Villa Corò del Mobilificio Corò di Marano Veneziano (VE).
    Insieme al nostro chef Martino Beria imparerete tutti i segreti “delle nonne” per ottenere ravioli, tortelli e pasta farcita da leccarsi i baffi, riscoprendo antiche ricette, ingredienti di stagione e sperimentando gusti e tecniche nuove! Giocando con impasti integrali e ripieni gustosi a base di prodotti stagionali imparerete a realizzare dei primi prelibati che sapranno stupire ogni commensale!

A chi è rivolto:

  • agli “onnivori” appassionati di cucina
  • alle persone che si stanno avvicinando all’alimentazione Vegan-vegetariana
  • a chi, già vegetariano, vuole saperne di più scoprendo nuove ricette
  • a chi vuole scegliere un modo di alimentarsi sano
  • a chi cerca nel cibo l’energia e la vitalità

Dove: Mobilificio Corò, Via Caltana 129, Marano Veneziano
Quando: Giovedì 24 Ottobre 2013
A che ora: dalle 19:30 alle 22:30
Costo del corso: 45€ a lezione se vi iscrivete a un minimo di 4 lezioni, 50€ a lezione singola.

Per iscriversi al corso è necessario compilare il modulo che trovate QUI. Il modulo deve essere inviato a info@lacucinavegetariana.it soltanto dopo aver effettuato il pagamento tramite bonifico bancario.

Bonifico su codice IBAN: IT 48 G 07601 02000 000084316116
Banca: Poste Italiane
Intestato a: Beria Martino
Pagamento: anticipato
Causale: “Corso di Pasta Ripiena” data_____– Nome e cognome

Inviare all’email info@lacucinavegetariana.it gli estremi del bonifico effettuato.

In alternativa potete pagare in contanti all’inizio dei corsi dopo aver prenotato il vostro posto via mail o telefonicamente.

Importante: prima di effettuare il pagamento verificate sempre la disponibilità dei posti!

Per informazioni ed iscrizioni:
www.lacucinavegetariana.it
info@lacucinavegetariana.it
cell. 3772643170

Azienda Agricola Fighera Adelino e Paolo

Nel giugno del 2009, il paese di Vallà, dove si trova l’azienda agricola Fighera Adelino e Paolo, è stato colpito da una tromba d’aria devastante, la più forte degli ultimi 30 anni in Veneto, che ha raso al suolo ettari ed ettari di coltivazioni e danneggiato non solo le infrastrutture, ma anche l’economia di moltissime attività della zona.

In quattro anni, aziende agricole come quelle dei Fighera hanno dovuto radunare le proprie forze per ricostruire ciò che era stato distrutto e rimettersi in piedi.

Oggi l’azienda agricola Fighera, ha di nuovo ristabilito le proprie colture, di frutta e ortaggi e continua a lavorare tutto l’anno per portare al mercato e nel proprio negozio prodotti di ottima qualità a km0.

A farci da guida tra i frutteti e coltivazioni di ortaggi, è Annarita, che insieme al padre Adelino, la madre Antonia e i fratelli Gabriella e Paolo, portano avanti l’attività fondata dal nonno nel 1950. “In quattro anni abbiamo dovuto ricostruire tutto, erano rimasti due ciliegi e un melo” ci racconta Annarita “Abbiamo lavorato tantissimo, abbiamo dovuto rimettere su tutto. Ci sono venuti in aiuto moltissime persone, alpini, la protezione civile, volontari, gente che non ci conosceva e che è venuta qui armata di buona volontà e di attrezzi da lavoro. Dal male, è partita questa grande dimostrazione di solidarietà e generosità”.

Oggi Annarita mostra con orgoglio le loro coltivazioni di frutta e verdura. Le varietà di ortaggi comprendono carote, cavoli cappucci, pomodori, sedano, coste, asparagi bianchi e verdi, peperoni, cipolle, cipollotti, fagioli, cornetti, fagiolini, broccoli, cavolfiori, cavoli neri, zucchine, porri, patate americane rosse e bianche, le diverse varietà melanzane tonde, allungate e addirittura quelle bianche, un prodotto ancora di nicchia, che si trova raramente in vendita, ma dal gusto dolce, pasta compatta e buccia tenera. Tra le diverse tipologie di patate, i Fighera, coltivano anche le cornette e le particolarissime patate vitellotte, dal colore viola e dal gusto leggermente tartufato, molto difficili da trovare nei negozi.

Per quanto riguarda la frutta, invece, troviamo fragole, mele, pesche, kiwi, cachi, ciliegie, prugne e susine.

In questa azienda si lavora ancora come un tempo, si evita il più possibile l’utilizzo di diserbanti tanto che l’estirpazione delle cosiddette “erbacce” viene svolta principalmente a mano. Le diverse colture vengono fatte ruotare per far sì che il terreno non venga eccessivamente sfruttato. Per fertilizzare il terreno viene utilizzato un prodotto biologico a base di funghi, alghe e aminoacidi.

Noi che abbiamo provato i loro prodotti possiamo affermare che si tratta di frutta e ortaggi molto genuini e che nel gusto sano di questi alimenti possiamo sentire tutto l’amore e la dedizione che da anni i Fighera mettono nel loro lavoro. Provare per credere.

Azienda agricola Fighera Adelino e Paolo:
via Aurelia n°29
31030 Vallà di Riese Pio X° (TV) Italia
Telefono/Fax 0423 746220
www.vegetalmentesani.it

Seguici su facebook, twitter, pinterest

31 ottobre – Finger food

Descrizione del corso:

    Se avete voglia di far festa, non c’è nulla di meglio di un bel buffet in tema finger food per incantare e stuzzicare l’appetito dei vostri invitati!
    Che sia un aperitivo tra pochi intimi o un rinfresco per un evento importante, è sempre meglio conoscere i segreti del mestiere ed essere consigliati per realizzare al meglio un banchetto pieno di stuzzichini appetitosi!
    A seguirvi in ogni passaggio, dalla preparazione dei bocconcini e delle ricette, all’allestimento della tavolata, ci sarà il nostro chef Martino Beria che vi darà preziosi consigli e suggerimenti per creare l’atmosfera giusta.
    Mangiare con le mani è molto divertente e piace a tutti, perché non farlo con stile e fantasia? L’appuntamento è il 31 ottobre in Villa Corò a Marano Veneziano (VE)!

A chi è rivolto:

  • agli “onnivori” appassionati di cucina
  • alle persone che si stanno avvicinando all’alimentazione Vegan-vegetariana
  • a chi, già vegetariano, vuole saperne di più scoprendo nuove ricette
  • a chi vuole scegliere un modo di alimentarsi sano
  • a chi cerca nel cibo l’energia e la vitalità

Dove: Mobilificio Corò, Via Caltana 129, Marano Veneziano
Quando: Giovedì 31 Ottobre 2013
A che ora: dalle 19:30 alle 22:30
Costo del corso: 45€ a lezione se vi iscrivete a un minimo di 4 lezioni, 50€ a lezione singola.

Per iscriversi al corso è necessario compilare il modulo che trovate QUI. Il modulo deve essere inviato a info@lacucinavegetariana.it soltanto dopo aver effettuato il pagamento tramite bonifico bancario.

Bonifico su codice IBAN: IT 48 G 07601 02000 000084316116
Banca: Poste Italiane
Intestato a: Beria Martino
Pagamento: anticipato
Causale: “Corso di finger food” data_____– Nome e cognome

Inviare all’email info@lacucinavegetariana.it gli estremi del bonifico effettuato.

In alternativa potete pagare in contanti all’inizio dei corsi dopo aver prenotato il vostro posto via mail o telefonicamente.

Importante: prima di effettuare il pagamento verificate sempre la disponibilità dei posti!

Per informazioni ed iscrizioni:
www.lacucinavegetariana.it
info@lacucinavegetariana.it
cell. 3772643170

Farmers market: qualità vera

Il farmers market o mercato del contadino altro non è che un punto vendita gestito direttamente dagli agricoltori della nostra città, nel quale è possibile acquistare frutta e verdura rigorosamente di stagione, a km zero, e caratterizzate da una freschezza e da profumi difficilmente eguagliabili.

Queste prelibatezze naturali passano direttamente dal campo alla nostra tavola, mantenendo sia le necessarie qualità di sicurezza sanitaria che, soprattutto, le peculiarità organolettiche, dalla consistenza alla fragranza degli aromi della frutta appena colta. Ed è proprio il susseguirsi biologico e cronologico delle stagioni che determina il suo assortimento completo, vario e mai ripetitivo , e che gli conferisce un aspetto cromatico, olfattivo e tattile sempre vario, affascinante e mutevole, garantendo un idilliaco rapporto con l’ambiente, grazie alla presenza di frutta e verdura solo di stagione, senza importazioni dall’estero, stoccaggi, trattamenti conservanti e trasporti transfrontalieri costosi ed inquinanti, che nel complesso genererebbero un aggravio per la nostra salute, per la salute dell’ambiente e, perché no, anche per le nostre tasche.

La filiera produttiva è dinanzi a noi, il produttore è davanti a noi, pronto e disponibile a soddisfare ogni nostra curiosità ed esigenza. Si sente spesso affermare che per mangiare sano si deve spendere molto, tale concetto è vero fino ad un certo punto, in quanto i costi sono direttamente proporzionali ai passaggi ed alle trasformazioni subite dal campo sino alla tavola, ma nel farmers market c’è un unico passaggio, senza trasformazioni, prezzi competitivi e qualità e freschezza ai massimi livelli.

In più oltre al cibo locale sano e fresco, si sostengono pure l’agricoltura di zona e l’ambiente circostante, limitando al minimo i consumi di anidride carbonica per trasporti e trasformazioni. E volendo tale inquinamento lo possiamo portare quasi a zero, andando ad esempio al mercato del contadino in bicicletta, favorendo sia il nostro corpo che la natura. A breve saranno presenti mele e noci appena colte, nonché deliziosi funghi coltivati dalle sbrise ai pioppini passando per i cardoncelli: pregiate materie prime fresche con cui preparare piatti genuini e gustosi, frugali o sofisticati a seconda dei vostri gusti e, perché no, magari inventarne di nuovi sfruttando i guizzi creativi dentro ognuno di noi.

Una curiosità: le mele rosse quest’anno, come le Stark Delicious, grazie all’amalgama del meteo, prima molto piovoso e poi decisamente assolato, hanno raggiunto dimensioni e grado zuccherino superiori alle aspettative, e bucce(pericarpi) di un bellissimo rosso, croccanti, gustose e ricche di principi nutritivi. Non lasciatevele sfuggire!

Seguici su facebook, twitter, pinterest

Meno pillole, più germogli!

Vogliamo mantenerci sani e in forma facendo il pieno di vitamine e nutrienti essenziali? Strano ma vero non sempre serve fare bottino di integratori, anzi, basta una manciata di germogli!

Un alimento principe che non dovrebbe mai mancare nel nostro piatto sono i miracolosi germogli, vera essenza del mondo vegetale racchiusa in un chicco, il cui valore nutrizionale ha davvero del prodigioso.
Ricchi di proprietà benefiche per il nostro organismo, e considerati già in antichità un cibo dal potere altamente terapeutico, i semi da germoglio, nel loro processo vitale, ci fanno un grande dono: da un lato possiamo osservare la magia della vita e prenderci cura con amore delle piccole e tenere plantule, dall’altro abbiamo a disposizione eccezionali proprietà nutritive.
Sì, perché assumendo quotidianamente queste piccole meraviglie vegetali assicuriamo alle nostre difese un alleato infallibile.
Dobbiamo infatti sapere che durante la fase di germogliazione vi è un aumento degli amminoacidi essenziali, degli oligoelementi e delle vitamine; quest’ultime sono soggette ad una crescita esponenziale, addirittura fino al 370% come accade per la vitamina A.

Esistono numerose varietà di semi, che vanno dai cereali, alle leguminose ed altre specie vegetali come l’erba medica, il basilico, l’aglio, i semi lino, di girasole, di quinoa e molti altri, fatta eccezione per le solanacee ( patata e pomodoro) i cui semi sono tossici.

Per coltivarli servono pochi strumenti: se non disponete di un germogliatore potete servirvi di un piatto fondo in cui mettere in ammollo i semi per una notte, coperti con un panno umido.
Il mattino seguente potrete sciacquarli e ridisporli nel piatto senza acqua, con il panno umido; ripetere l’operazione per 2 volte al giorno per 3-5 giorni. Quando il germogli avranno raggiunto la lunghezza di 4 centimetri circa esporli alla luce per favorire la produzione di clorofilla. Si conservano in frigorifero per una settimana in un barattolo di vetro.

Pronti già dopo 4-5 giorni, sono ottimi da gustare preferibilmente crudi, in insalate, aggiunti a minestre di verdure , frullati, puree, salse e condimenti per primi piatti, pizze fatte in casa e quant’altro la fantasia ci suggerisca.

Seguici su facebook, twitter, pinterest

01 ottobre – Corso pratico di cucina vegetariana: creazione di un menù vegetariano completo

Descrizione del corso:

      Il 1 ottobre sarete tutti con le mani in pasta per creare un menù vegetariano completo, creativo e fantasioso per mettere alla prova la vostra creatività!

 

      Tutti i partecipanti al corso saranno seguiti dal nostro chef Martino Beria, nella preparazione di un menù completo (antipasto, primo, secondo e contorno) e saranno spronati a realizzare piatti semplici ma con quel tocco speciale per rendere un pranzo o una cena indimenticabile!

 

      I partecipanti saranno divisi in squadre a seconda della portata e verranno messi a collaborare per la creazione dei piatti!

 

    Una serata per imparare creando!

A chi è rivolto:

  • agli “onnivori” appassionati di cucina
  • alle persone che si stanno avvicinando all’alimentazione Vegan-vegetariana
  • a chi, già vegetariano, vuole saperne di più scoprendo nuove ricette
  • a chi vuole scegliere un modo di alimentarsi sano
  • a chi cerca nel cibo l’energia e la vitalità

Dove: Mobilificio Corò, Via Caltana 129, Marano Veneziano
Quando: Martedì 01 Ottobre 2013
A che ora: dalle 19:30 alle 22:30
Costo del corso: 45€ a lezione se vi iscrivete a un minimo di 4 lezioni, 50€ a lezione singola.

Per iscriversi al corso è necessario compilare il modulo che trovate QUI. Il modulo deve essere inviato a info@lacucinavegetariana.it soltanto dopo aver effettuato il pagamento tramite bonifico bancario.

Bonifico su codice IBAN: IT 48 G 07601 02000 000084316116
Banca: Poste Italiane
Intestato a: Beria Martino
Pagamento: anticipato
Causale: “Corso pratico di cucina: creazione di un menù vegetariano” data_____– Nome e cognome

Inviare all’email info@lacucinavegetariana.it gli estremi del bonifico effettuato.

In alternativa potete pagare in contanti all’inizio dei corsi dopo aver prenotato il vostro posto via mail o telefonicamente.

Importante: prima di effettuare il pagamento verificate sempre la disponibilità dei posti!

Per informazioni ed iscrizioni:
www.lacucinavegetariana.it
info@lacucinavegetariana.it
cell. 3772643170

Seitan, tempeh, toufu e alghe

Descrizione del corso:

    Seitan, tempeh, toufu e alghe: ingredienti ancora sconosciuti o poco utilizzati nelle nostre cucine, ma che si prestano a tantissime ricette e che vale la pena scoprire per le loro proprietà e il loro sapore.
    Questo corso è stato studiato dal nostro chef Martino Beria proprio per farvi scoprire questi alimenti sia per le loro proprietà nutritive, sia per il loro sapore e la loro versatilità in cucina! Il nostro obiettivo è proprio quello di farvi interagire attivamente nella preparazione di seitan, tempeh, toufu e alghe in una lezione e una degustazione coinvolgenti che vi farà scoprire nuovi sapori per arricchire e completare il vostro ricettario vegetariano!

A chi è rivolto:

  • agli “onnivori” appassionati di cucina
  • alle persone che si stanno avvicinando all’alimentazione Vegan-vegetariana
  • a chi, già vegetariano, vuole saperne di più scoprendo nuove ricette
  • a chi vuole scegliere un modo di alimentarsi sano
  • a chi cerca nel cibo l’energia e la vitalità

Dove: Mobilificio Corò, Via Caltana 129, Marano Veneziano
Quando: Martedì 24 settembre 2013
A che ora: dalle 19:30 alle 22:30
Costo del corso: 45€ a lezione se vi iscrivete a un minimo di 4 lezioni, 50€ a lezione singola.

Per iscriversi al corso è necessario compilare il modulo che trovate QUI. Il modulo deve essere inviato a info@lacucinavegetariana.it soltanto dopo aver effettuato il pagamento tramite bonifico bancario.

Bonifico su codice IBAN: IT 48 G 07601 02000 000084316116
Banca: Poste Italiane
Intestato a: Beria Martino
Pagamento: anticipato
Causale: “corso di cucina Vegetariana: seitan, tempeh, toufu e alghe” data_____– Nome e cognome

Inviare all’email info@lacucinavegetariana.it gli estremi del bonifico effettuato.

In alternativa potete pagare in contanti all’inizio dei corsi dopo aver prenotato il vostro posto via mail o telefonicamente.

Importante: prima di effettuare il pagamento verificate sempre la disponibilità dei posti!

Per informazioni ed iscrizioni:
www.lacucinavegetariana.it
info@lacucinavegetariana.it
cell. 3772643170

Lamponi: toccasana per la fertilità

Belli e … buoni! I lamponi, frutti coloratissimi e dal caratteristico sapore dolce-acidulo si possono trovare piuttosto facilmente nelle radure tra i boschi a fine estate e inizio autunno, perciò se amate le passeggiate in montagna, munitevi di un bel cestino capiente e preparatevi a farne una scorpacciata!

Questi succosi frutti di bosco infatti, oltre ad essere molto buoni e a trovare svariati usi in cucina, a quanto pare fanno anche molto bene. Sono noti per gli effetti benefici sulla circolazione del sangue, hanno proprietà diuretiche, depurative e antinfiammatorie, inoltre hanno un basso contenuto di zuccheri tanto da poter essere consumati tranquillamente anche da chi ha problemi di diabete. E se state pensando di avere un bambino … tanto meglio!

Secondo recenti studi infatti, i lamponi oltre alle diverse proprietà già menzionate sarebbero anche un vero e proprio toccasana per la fertilità, tanto per quanto riguarda il mondo maschile che quello femminile. Contengono infatti una rilevante quantità di antiossidanti, vitamina C, magnesio e acido folico elementi fondamentali per la fertilità e contro i rischi della gravidanza.
Per quanto riguarda i futuri papà il magnesio è coinvolto nella produzione del testosterone e la vitamina C interviene a favore della salute degli spermatozoi, all’interno dell’universo femminile invece, già in passato ne veniva consigliato l’uso alle donne in attesa perché la presenza degli antiossidanti riduce il rischio di aborto proteggendo l’embrione, mentre l’acido folico è fondamentale per il corretto sviluppo e il benessere del feto.

Quindi sbizzarritevi pure con il consumo di queste ottime e versatili bacche per semplice golosità o per sfruttarne appieno gli effetti benefici: il rosso lampone potrebbe essere un ottimo tocco di colore per la stanza del vostro bambino!

Seguici su facebook, twitter, pinterest

Corso di cucina Orientale

Descrizione del corso:

    Grazie al nostro corso di cucina orientale, scoprirete che l’oriente non è poi così lontano se con qualche spezia e qualche ingrediente speciale, portiamo in tavola un cibo etnico e gustoso, fatto con le nostre mani e che ha il sapore emozionante del viaggio.
    Il nostro chef Martino Beria, vi insegnerà l’arte e le tecniche di preparazione del sushi, dalla cottura del riso all’arrotolamento del maki, vi farà scoprire la morbidezza e il gusto semplice e intenso dei momo tibetani e vi rivelerà il segreto per ricreare un ottimo piatto di pad thai o di noodles cinesi.
    Per questo corso di cucina orientale, noi di lacucinavegetariana.it facciamo in modo che tutte le ricette siano pensate e cucite su misura secondo le esigenze e le curiosità dei partecipanti!
    Se l’idea vi stuzzica la fantasia e soprattutto l’appetito vi aspettiamo numerosi!

A chi è rivolto:

  • agli “onnivori” appassionati di cucina
  • alle persone che si stanno avvicinando all’alimentazione Vegan-vegetariana
  • a chi, già vegetariano, vuole saperne di più scoprendo nuove ricette
  • a chi vuole scegliere un modo di alimentarsi sano
  • a chi cerca nel cibo l’energia e la vitalità

Dove: Mobilificio Corò, Via Caltana 129, Marano Veneziano
Quando: Martedì 17 settembre 2013
A che ora: dalle 19:30 alle 22:30
Costo del corso: 45€ a lezione se vi iscrivete a un minimo di 4 lezioni, 50€ a lezione singola.

Per iscriversi al corso è necessario compilare il modulo che trovate QUI. Il modulo deve essere inviato a info@lacucinavegetariana.it soltanto dopo aver effettuato il pagamento tramite bonifico bancario.

Bonifico su codice IBAN: IT 48 G 07601 02000 000084316116
Banca: Poste Italiane
Intestato a: Beria Martino
Pagamento: anticipato
Causale: corso di cucina Vegetariana Orientale data_____– Nome e cognome

Inviare all’email info@lacucinavegetariana.it gli estremi del bonifico effettuato.

In alternativa potete pagare in contanti all’inizio dei corsi dopo aver prenotato il vostro posto via mail o telefonicamente.

Importante: prima di effettuare il pagamento verificate sempre la disponibilità dei posti!

Per informazioni ed iscrizioni:
www.lacucinavegetariana.it
info@lacucinavegetariana.it
cell. 3772643170