fungo-shiitake

Fungo shiitake

Fungo shiitake

Il suo nome deriva dalla parola “shii”, che significa “quercia” e dalla parola “take” che significa “fungo”: parliamo del fungo shiitake, fungo dalle origini giapponesi che tutti i puffi e non vorrebbero.

Chi mai direbbe che questo fungo che cresce spontaneo sulle querce del Giappone, porta con se numerosi proprietà, di grande rilevanza per il benessere del corpo umano?

I suoi principi attivi , fibre e minerali, lo rendono ideale per chi conduce una dieta vegana, in quanto è ricco di vitamine delle gamma B, in particolare della B12. Gli si riconoscono proprietà capaci di contenere ed abbassare l’ipertensione arteriosa, grazia alla presenza dell’amminoacido eritadenina, che abbassa il livelli di colesterolo nel sangue. Grazie alla presenza di uno zucchero, la lentinia, il fungo shiitake è un ottimo contrasto naturale per la prevenzione dei radicali liberi, non solo complici dell’invecchiamento, ma anche di infezioni in genere.

Tra gli amminoacidi di più alta concentrazione nel fungo shiitake è la glutammina, elemento essenziale per il buon funzionamento dei muscoli e grande supporto in caso di traumi o operazioni chirurgiche.

Anche la presenza di zinco, rende il fungo shiitake un ottimo alleato per l’attività sessuale, prettamente maschile, in quante ne agevola l’erezione.
Le sue svariate proprietà, lo rendono un alimento immancabile all’interno della propria dieta, sia essa vegetariana che non.

E’ possibile trovarlo presso negozi biologici, non fresco, ma secco, pronto per essere reidratato. Il suo sapore è gradevole e lo si può utilizzare anche all’interno di zuppe, accompagnato da qualche buona alga wakame.

Il fungo shiitake guadagna di diritto un posto d’onore tra le tante scatole della nostra dispensa.

Seguici su facebook, twitter, pinterest

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *